Contenuto sponsorizzato

Iscrizioni alla maratona vaccinale al via. Fugatti: ''Non è un click day, ci sono le dosi per tutti. In 5 giorni metteremo in sicurezza i trentini e la stagione turistica''

Scatta tra pochi minuti, dalle 18 di oggi (lunedì 29 novembre), la possibilità di prenotare il vaccino. L’obiettivo di questa maratona è di immunizzare in 5 giorni, da sabato 4 a mercoledì 9 dicembre, 100 mila trentini over 40

Di Luca Andreazza - 29 novembre 2021 - 18:04

TRENTO. "Non è un click day, ci sono le dosi di vaccino e l'invito è quello di non ammassarsi, altrimenti il sistema rischia di essere messo sotto pressione ma la piattaforma saprà gestire anche questo evento straordinario". Queste le parole di Maurizio Fugatti, presidente della Provincia. "Ci saranno problemi organizzativi, potevamo aspettare 15 giorni e avere una pianificazione sicuramente migliore, ma reputiamo sia giusto guadagnare due settimane con il vantaggio di mettere in sicurezza prima la cittadinanza sul profilo sanitario".

 

Scatta tra pochi minuti, dalle 18 di oggi (lunedì 29 novembre), la possibilità di prenotare il vaccino. L’obiettivo di questa maratona è di immunizzare in 5 giorni, da sabato 4 a mercoledì 9 dicembre, 100 mila trentini over 40 con la prima o con la terza dose di vaccino "per mettere in sicurezza la popolazione e garantire il regolare svolgimento della stagione turistica scongiurando eventuali chiusure".

 

Operativi dalle 6 a mezzanotte i 19 centri vaccinali sul territorio e gli ospedali. Il prodotto che verrà utilizzato è quello di Moderna "perché - spiega Antonio Ferro, direttore generale facente funzione dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari - mezza dose per tutti quelli che hanno fatto Pfizer dà una risposta immunitaria più alta, preferiamo Pfizer per le prime dosi".

 

Oggi ci sono 75 mila persone non vaccinate di cui 45 mila tra i 30 e i 60 anni e 58 mila under 12 senza copertura. "Contiamo - aggiunge Ferro - di recuperare qualche prima dose e l'appello è quello di aderire alla campagna perché le vaccinazioni funzionano".

 

Sull'efficacia della terza dose Giancarlo Ruscittidirigente del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia, ha specificato che ''riuscire a potenziare il sistema sanitario per i 50 e su ha una grande importanza. L'esempio lo abbiamo avuto con le Rsa dove abbiamo vaccinato tutti gli ospiti con la terza dose e le positività sono state talmente basse da ritenersi irrilevanti'' (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 gennaio - 17:33
Sono stati analizzati 13.601 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 2.660 positivi e 2 decessi. Ci sono 169 persone in ospedale di [...]
Cronaca
19 gennaio - 16:51
La questione lupo ciclicamente riemerge nel dibattito pubblico all'indomani di predazioni (praticamente sempre evitabili). Questa volta ha perso la [...]
Politica
19 gennaio - 16:08
La ministra della Giustizia Marta Cartabia ha riferito in Senato sulla vicenda che vede Chico Forti ancora recluso negli Stati Uniti. Conzatti: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato