Contenuto sponsorizzato

Vaccini, per la maratona “spot” la Provincia deve cercare 120 volontari “fra tutto il personale”, ma da giorni prenotare sul Cup è molto difficile

Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le fasi organizzative della maratona vaccinale che inizia fra pochi giorni: “Questa esigenza prevale sulle ordinarie attività d’ufficio e quindi non è necessario chiedere il consenso del proprio dirigente”

Di Tiziano Grottolo - 29 November 2021 - 13:35

TRENTO. Il 4 dicembre scatta quella che il presidente della Provincia Maurizio Fugatti e l’assessora alla Salute Stefania Segnana hanno ribattezzato “maratona vaccinale”. Una cinque giorni che si terrà nei vari centri di somministrazione distribuiti sul territorio provinciale, che rimarranno aperti dalle 6 del mattino fino a mezzanotte. “L’obiettivo – si legge nel comunicato – è di immunizzare 100mila trentini con la prima o con la terza dose di vaccino anti-Covid, per mettere in sicurezza la popolazione e garantire il regolare svolgimento della stagione turistica scongiurando eventuali chiusure”.

 

Si tratta di un obiettivo ambizioso, ma contiamo sullo spirito civico già dimostrato dai trentini nei periodi di maggiore difficoltà”, sono state queste le parole di Fugatti che, rivolgendosi a quanti sono stati vaccinati da più di 150 giorni, ha invitato tutti a prenotare l’appuntamento attraverso il Cup online a partire dal tardo pomeriggio di lunedì 29 novembre.

 

Il risultato però è che da giorni molte persone hanno serie difficoltà a prenotare la vaccinazione tramite il Cup. Il più delle volte gli utenti lamentano il fatto di ricevere un appuntamento a distanza di molto tempo o in sedi periferiche rispetto alla comune di residenza (QUI la spiegazione dell’Apss).

 

A questo si aggiungono i problemi legati alla carenza di personale sanitario, con il direttore generale facente funzione dell’Apss, Antonio Ferro, che riferendosi alle vaccinazioni aveva sintetizzato con una metafora: “Abbiamo le pallottole ma ci mancano i soldati”. L’idea di lanciare la maratona vaccinale però non ha di certo migliorato la situazione. Anzi, se possibile le criticità sono aumentate tant’è vero che la Provincia è dovuta correre ai ripari. Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Pat cerca volontari per seguire le fasi organizzative della maratona vaccinale che inizia fra pochi giorni.

 

“Evidentemente – si legge nella mail – l’impegno maggiore per tale operazione ricadrà sul personale sanitario, ma a supporto di esso è necessario anche il supporto di altro personale da dedicare alle funzioni organizzativo/amministrative connesse alla vaccinazione”. In particolare riguardo l’informazione, la registrazione delle persone e la gestione dei certificati degli utenti. Per questi scopi la Pat ha stimato che serviranno circa 120 persone, da ricercare anche nell’ambito dell’organico della Provincia “che volontariamente vorrà mettersi a disposizione”. Trattandosi di prestazioni lavorative straordinarie per i giorni 4, 5 e 8 dicembre la Pat prevede il relativo trattamento economico aggiuntivo e/o il recupero delle giornate.

 

“Inutile precisare – conclude la mail – che una disponibilità per tutto il periodo o comunque per più giorni sarà molto gradita, dato che consente di esprimere con continuità una competenza che pur di carattere semplice, richiede comunque una fase di apprendimento. Va da sé che questa esigenza prevale sulle ordinarie attività d’ufficio e quindi non è necessario chiedere il consenso del proprio dirigente”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 maggio - 15:37
La polizia locale del capoluogo ha elaborato un piano straordinario della viabilità. Ecco i principali provvedimenti in previsione del concerto di [...]
Cronaca
16 maggio - 11:01
Diverse le irregolarità in un cantiere che era stato allestito per la riqualificazione di un albergo: tra queste la mancanza di idonei locali [...]
Cronaca
16 maggio - 15:05
Poco dopo mezzogiorno e mezzo è arrivata la sentenza in Corte d'appello che ha confermato l'ergastolo per Marco Manfrini per l'omicidio di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato