Contenuto sponsorizzato

Dramma sul Pordoi, individuata una valanga e il segnale del cellulare di Etienne Bernard. Si cerca il corpo della giovane guida alpina

Ieri sera le ricerche con l'elicottero sono state interrotte a causa di maltempo. Sono proseguite con squadre via terra fino purtroppo all'individuazione di una valanga  (Approfondimento)

Pubblicato il - 14 gennaio 2021 - 08:02

TRENTO.  E' stato individuato nella notte il segnale del cellulare di Etienne Bernard il giovane di 27 anni, disperso da ieri pomeriggio sul Pordoi. I soccorritori arrivati sul posto si sono trovati davanti una valanga. L'ipotesi è che il giovane nel corso di una escursione sia stato travolto dalla neve. Il corpo non è stato ancora trovato.   

 

Giovane guida alpina e maestro di sci, era arrivato al passo per una escursione scialpinistica ma nessuno è più riuscito a mettersi in contatto con lui. Nel corso della notte il terribile ritrovamento. 

 

L'allerta era scattata intorno alle 17.30 di ieri, mercoledì 13 gennaio e a lanciare l'allarme era stata la compagna che non l'aveva più visto rientrare. L'ultimo contatto telefonico con il 27enne risaliva a mezzogiorno: si trovava a Forcella Pordoi, poi nessuna altra comunicazione. L'auto è stata trovata a passo Pordoi. Immediatamente si era alzato in volo un elicottero che ha cercato di sorvolare la zona. Un impegno diventato sempre più difficile con il passare delle ore non solo per il buio ma anche per una bufera di neve. L'elicottero con i soccorritori ha quindi dovuto fare rientro senza alcun segnale da parte del giovane.

 

Una squadra del soccorso alpino dell'Alta Fassa  ha proseguito le ricerche utilizzato gli sci di alpinismo fino ad arrivare a Canale Torre Roma dove hanno trovato una valanga e le tracce della presenza di una persona. Il corpo non è stato ancora recuperato. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato