Contenuto sponsorizzato

Lago di Varna, operazione congiunta esercito e marina: recuperare 4000 le bombe da fucile

E' proseguita l'opera di bonifica dello specchio d' acqua, iniziata nell'autunno del 2017. Fino ad oggi sono oltre 60 mila gli ordigni recuperati

Pubblicato il - 07 April 2021 - 11:42

VARNA. Sono oltre 4000 le bombe da fucile “zeitzundergrenade” ritrovati negli scorsi giorni nel lago di Varna con la sinergia tra artificieri dell'Esercito Italiano e della Marina Militare.


Gli specialisti del 2° reggimento genio guastatori appartenenti alla "Julia", e i palombari artificieri subacquei del Nucleo Sdai Ancona, inseriti nel Gruppo Operativo Subacquei del Comsubin, hanno proseguito l'opera di bonifica dello specchio d' acqua, iniziata nell'autunno del 2017, affiancati dal prezioso supporto sanitario del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.


Gli ordigni recuperati e distrutti in piena sicurezza, sono oltre 60.000. Le operazioni condotte secondo le restrizioni pandemiche e nel rispetto delle norme anti covid, sono state autorizzate dal Commissariato del Governo locale secondo un calendario concordato.


La rimozione ed il recupero degli ordigni inesplosi immersi è assegnato al personale palombaro della Marina Militare dei nuclei Sdai (Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi) del Comsubin, che svolgono le operazioni subacquee di individuazione, messa in sicurezza e successiva consegna ai colleghi dell’Esercito Italiano, 2° Reggimento genio guastatori alpini di Trento, che provvedono alla distruzione finale in un sito sicuro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato