Contenuto sponsorizzato

Neve in quota sopra gli 800 metri e gelate in valle. Colpo di coda dell'inverno anche nel weekend

Nelle immagini siamo a Serrada. Per Meteotrentino ''oggi, venerdì, tratti soleggiati alternati a temporanei annuvolamenti nel pomeriggio, localmente associati a brevi isolati rovesci, con neve oltre 800 metri circa; temperature massime inferiori alla media del periodo. Sabato qualche nube al mattino, ampie schiarite nel pomeriggio, con vento di föhn nelle valli. Domenica e lunedì prevalentemente soleggiato e ventoso''

Pubblicato il - 19 marzo 2021 - 17:05

TRENTO. Colpo di coda dell'inverno che a pochi giorni dal via della primavera farà riabbassare le temperature con gelate a valle e qualche nevicata in quota. Già oggi fiocchi bianchi sono caduti sopra gli 800 metri in varie località del Trentino. Nelle immagini che vedete siamo a Serrada a quota 1.200 metri di altitudine sull'Altopiano di Folagaria.

 

Meteotrentino spiega che ''oggi, venerdì, tratti soleggiati alternati a temporanei annuvolamenti nel pomeriggio, localmente associati a brevi isolati rovesci, con neve oltre 800 metri circa; temperature massime inferiori alla media del periodo. Sabato qualche nube al mattino, ampie schiarite nel pomeriggio, con vento di föhn nelle valli. Domenica e lunedì prevalentemente soleggiato e ventoso''.

 


 

E per il weekend sono previste gelate in valle infatti la Fondazione Edmund Mach mette in guardia gli agricoltori ricordando i servizi attivi per gestire al meglio gli improvvisi ritorni di freddo tipici di questa stagione, che possono causare danni anche importanti alle produzioni, soprattutto melo e ciliegio. Già questa mattina i tecnici erano al lavoro per la valutazione degli eventuali danni per la gelata di questa notte (QUI IL ARTICOLO): per quanto riguarda il ciliegio sono a rischio gli appezzamenti con le varietà più precoci che in questo momento si trovano nella fase di punte verdi, mentre per il melo, allo stato attuale, non si registrano problemi particolari.

 


 

Ampliando lo sguardo secondo le previsioni meteo per sabato 20 marzo e domenica 21 marzo il nostro Paese sarà colpito dal passaggio di un doppio ciclone che nei prossimi giorni scatenerà forti temporali soprattutto al Centro e che potrebbe anche provocare nubifragi al Sud e sulle due Isole maggiori. Tornerà a cadere la neve sia sulle Alpi e sulle regioni appenniniche centrali a partire dai 600 metri. Temperature minime in aumento su quasi tutte le regioni del Sud, mentre saranno in calo sul Nord. Massime in calo ovunque.

 

Meteotrentino spiega che poi da ''martedì e mercoledì soleggiato e stabile con temperature in graduale aumento''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Cronaca
06 dicembre - 18:54
Il problema sta capitando con grande frequenza a chi ha prenotato negli scorsi giorni la sua dose di vaccino e ha ottenuto appuntamento [...]
Cronaca
06 dicembre - 18:07
Le Amministrazioni di Riva e Arco si erano accordate per una “staffetta” che prevedeva due anni di presidenza a testa, il critico d’arte [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato