Contenuto sponsorizzato

Primo incontro in trent'anni tra le Giunte di Trento e Lavis. Obiettivo dell'incontro la valorizzazione del Giardino dei Ciucioi

Inserire il Giardino dei Ciucioi nei percorsi turistici di Trento e dintorni, questo l'obiettivo dell'incontro di stamattina tra le Giunte di Trento e Lavis. Ianeselli: "Se c'è bellezza è giusto che tutti la possano gustare. Per questo il Giardino deve entrare nei circuiti turistici di Trento"

Pubblicato il - 19 April 2021 - 19:00

LAVIS. Sono state molteplici le questioni affrontate questa mattina, 19 aprile 2021, nell’incontro tra le Giunte dei Comuni di Trento e Lavis, il primo dopo trent’anni. Durante la riunione si è infatti accennato ad aspetti di mobilità, turismo e ambiente, primo fra tutti l’inserimento del Giardino dei Ciucioi nei percorsi turistici di Trento e dintorni

 

Questo giardino pensile, unico nel suo genere, è un complesso monumentale disposto su una serie di terrazzamenti artificiali cinti da mura imponenti in stile romantico. Qui la meravigliosa vista paesaggistica si somma all’inebriante profumo agrumato che invade chiunque attraversi la serra dei limoni, ricostruita come l’originale.

 

Il parco, dopo l’apertura nel 2020, è stato costretto a bloccare gli ingressi a novembre, dopo pochi mesi di attività, a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. “Durante la chiusura non siamo però rimasti con le mani in mano, eseguendo dei lavori di manutenzione che risultavano necessari. Ora attendiamo il nuovo decreto per stabilire la data della riapertura – dichiara Ivan Pitarelli, presidente dell’Ecomuseo dell’Argentario, che ha in gestione, oltre all’Orrido di Ponte Alto, il Giardino dei Ciucioi -. Le visite saranno unicamente guidate da accompagnatori specializzati, prenotabili online per un massimo di 20 persone”.

 

La cosa più brutta è non poter fornire il servizio - continua Pintarelli -. Speriamo, quando riapriremo, di raggiungere i numeri dello scorso anno. Essendo un posto all’aperto la gente dovrebbe essere più tranquilla”. 

 

Nel corso del congresso odierno si è quindi puntato alla creazione di un progetto che miri alla valorizzazione di questo luogo. "Alla Giunta di Lavis, che è stata riconfermata in toto, abbiamo anche chiesto qual è la ricetta del loro successo: ci è stato risposto che è la ricetta della bellezza. Se c'è bellezza è giusto che tutti la possano gustare. Per questo il Giardino deve entrare nei circuiti turistici di Trento", conclude il sindaco di Trento, Franco Ianeselli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
11 maggio - 06:01
Praticamente tutti i territori li hanno sviluppati. Dal Piemonte alla Sicilia, praticamente tutti i territori li hanno presentati come [...]
Cronaca
10 maggio - 21:33
Sono 875 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 26 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 31 guarigioni dal [...]
Cronaca
11 maggio - 07:37
Lo schianto è avvenuto nella tarda serata sul territorio del comune di Sedico nel bellunese. La persona che si trovava alla guida è stata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato