Contenuto sponsorizzato

Terza scossa di terremoto in un'ora e mezza in Trentino. Due avvertite dalla popolazione con epicentro ad Ala

Prima una piccola scossa ad Albiano poi una seconda del 3.5 ad Ala e una terza, pochi minuti fa, nuovamente ad Ala

Pubblicato il - 22 febbraio 2021 - 14:00

TRENTO. Una seconda scossa, forse di assestamento, si è verificata intorno alle 13.40 ancora nel basso Trentino ancora una volta nella zona di Ala con una magnitudo del 2.3 e una profondità di 11 chilometri. Il terremoto è stato meno forte di quello delle 13.04 che si è verificato sempre nella stessa zona, a 4 chilometri da Ala, con magnitudo 3.5 a una profondità di 12 chilometri

 

La prima scossa di terremoto è stata avvertita nitidamente dalla popolazione di praticamente tutto il Trentino ma per fortuna non si contano danni o feriti e anche la seconda, più piccola, è stata avvertita dai cittadini soprattutto del basso Trentino. 

 

 



 

 

Il terremoto delle 13.04 è stato avvertito chiaramente fino in Valpolicella, dunque in provincia di Verona. Questa qui sotto è la propagazione dell'onda della scossa.

 

 



 

 

Poco più di un'ora fa (intorno alle 12.20) un'altra piccola scossa era stata registrata ad Albiano con una magnitudo, però, molto bassa, dell'1.2.

 

Da qualche settimana l'attività sismica della zona è piuttosto alta. Pochi giorni fa alcune scosse si sono avvertite nel bellunese e a fine anno, terremoti hanno creato danni e morti in Croazia ma sono stati avvertiti in tutto il Nord Est oltre ad essersi ripetute diverse scosse anche nel Veronese (QUI ARTICOLO). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 19:53
Sono 226 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 67 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
04 marzo - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

04 marzo - 19:16

Nuovi riscontri alla diffusione della variante inglese in Provincia, dopo il caso dei dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme anche 15 dipendenti di una fabbrica di Trento sono stati contagiati dalla stessa mutazione. Ferro: “La variante inglese ha una grande capacità di contagio soprattutto nei luoghi chiusi”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato