Contenuto sponsorizzato

Vaccini anti-Covid: “In Veneto su 6 milioni di dosi 15mila le reazioni avverse, ma solo il 12% classificato come grave”

In occasione della presentazione dei dati Covid giornalieri (+847 casi e 5 decessi), la responsabile del Dipartimento di prevenzione regionale Francesca Russo ha presentato i dati relativi ai casi avversi dovuti alla vaccinazione. Dati rassicuranti anche in merito alla relazione vaccino-pericardite, presentati dal medico sportivo Patrizio Sarto: “In Italia 3 casi per milione di dosi, col Covid rischio danni al cuore dall'1 al 3%”. Zaia: “Oggi a Rovigo è morto un 54enne non vaccinato e senza patologie, in terapia intensiva un 32enne un 57enne e un 71enne, tutti non vaccinati”

Di F.S. - 25 August 2021 - 16:30

VENEZIA. Su circa 6 milioni di dosi inoculate, in Veneto sono state 15mila le reazioni avverse al vaccino anti-Covid, delle quali il 12% sono state classificate come 'gravi'. A dirlo Francesca Russo, responsabile del Dipartimento di prevenzione regionale, in occasione della presentazione dei dati giornalieri relativi all'andamento dell'epidemia in Veneto.

 

“La maggior parte delle segnalazioni – spiega Russo – riguardano problematiche non particolarmente gravi come dolore al braccio, malessere generale, febbre o stanchezza. In tutto, tenendo in considerazione che una persona può presentare più problematiche contemporaneamente, sono state 4.900 le segnalazioni relative alla febbre, 4.500 i casi di cefalea e 3.300 quelli relativi a mialgia e atralgia (dolore muscolare o articolare ndr)”.

 

Parlando di reazioni gravi invece (quelle che richiedono quindi l'ospedalizzazione), la più segnalata è la febbre alta (con temperatura corporea superiore ai 39 gradi centigradi): “Sono state 1.900, seguite da perdita di coscienza, casi di dissenteria e casi di trombosi (180 in tutto)”. Sono pochissime invece le reazioni di tipo allergico che si sono verificate. Bisogna comunque specificare che in generale tutte le reazioni sono correlate alla vaccinazione solo temporalmente e non causalmente.

 

Nel corso della conferenza stampa è poi intervenuto anche il cardiologo, ed esperto in medicina dello sport, Patrizio Sarto che ha approfondito le problematiche che può portare l'infezione da Coronavirus al cuore, paragonandole ai rari casi di pericardite e miocardite segnalati in individui vaccinati. “In base alle casistiche attualmente disponibili – ha spiegato Sarto – il Covid può interessare il muscolo cardiaco in un range che va dall'1 al 3% dei casi. Può verificarsi in questo caso addirittura una morte improvvisa, causare un danno che porterà nel futuro alla necessità di un trapianto o all'insorgenza di aritmie. Parlando della vaccinazione invece, parliamo in Italia di circa 3 casi per milione di dosi inoculati, numero che nei dati raccolti negli Stati Uniti arriva ad un massimo di 12,6 per milione. Sono questi i numeri di cui stiamo attualmente parlando”.

 

Intanto in Veneto i contagi fanno un balzo in avanti, segnando nelle ultime 24 ore un aumento di 847 unità con 5 decessi. Negli ospedali invece la situazione migliora leggermente, sono 6 in meno i ricoveri in area non intensiva e 5 in meno (lo stesso numero dei decessi giornalieri) quelli in terapia intensiva. "Questa notte è morto a Rovigo un 54enne non vaccinato e senza nessuna patologia - ha detto il presidente della regione Veneto Luca Zaia presentando i dati - e, sempre a Rovigo, in terapia intensiva abbiamo un 32enne, un 57enne e 71enne tutti senza vaccino". 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato