Contenuto sponsorizzato

Vaccini, via libera dell'Ema a Johnson & Johnson: "Benefici superiori ai rischi, possibili legami con rari eventi di trombosi"

Dopo gli 8 casi di trombosi cerebrali rilevati negli Stati Uniti (su oltre 7 milioni di persone immunizzate) che hanno portato la Fda a raccomandare lo stop delle somministrazioni a livello federale, in Europa il vaccino monodose di Johnson&Johnson ha ricevuto il via libera dell'Ema senza nessuna limitazione

Pubblicato il - 20 April 2021 - 18:05

TRENTO. Nella riunione di oggi, 20 aprile, l'Ema ha presentato le sue conclusioni su Janssen, il vaccino monodose sviluppato da Johnson&Johnson: "nessuna limitazione al suo utilizzo in Europa". Secondo il comitato per la sicurezza dell'Agenzia europea: "I benefici superano i rischi" anche se esiste la possibilità di eventi molto rari di trombosi legati alla somministrazione (rischio che verrà quindi aggiunto alle note informative).

 

Tutti gli otto casi che di trombosi si sono verificati negli Stati Uniti (su oltre 7 milioni di persone immunizzate) hanno interessato persone sotto 60 anni d'età, per la maggioranza donne, entro tre settimane dalla vaccinazione ma i fattori di rischio specifici al momento attuale non sono ancora stati individuati, non ci sarà dunque nessuna limitazione di sesso o età da parte di Ema per le inoculazioni di Janssen, che potranno così ripartire in Europa

 

La consapevolezza dei rarissimi effetti avversi in ogni caso, ha spiegato l'Agenzia europea per i medicinali, permetterà agli operatori sanitari di intervenire tempestivamente ed evitare quindi eventuali gravi complicazioni.

 

In ogni caso, nonostante la decisione di Ema, sembra che in Italia Janssen verrà somministrato in via cautelativa esclusivamente agli over 60, una limitazione già adottata in precedenza anche per il vaccino sviluppato da AstraZeneca

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 08:30
Il giovane in condizioni ancora molto gravi con ustioni di secondo e terzo grado si trova al centro grandi ustionati di Murnau in Baviera. Un altro [...]
Cronaca
22 maggio - 06:01
Oltre 100 dipendenti dell'Azienda sanitaria tra tecnici, infermieri e medici assieme a 400 volontari che hanno gestito le postazioni di soccorso [...]
Cronaca
22 maggio - 07:24
A dare l'allarme i colleghi che hanno immediatamente chiamato le forze dell'ordine. Alla guida dell'auto un uomo di 36 anni che, fermato dalle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato