Contenuto sponsorizzato

Scuola infanzia, i sindacati: “La Giunta va avanti da sola, nessun confronto sull'apertura straordinaria di luglio”

In una nota Flc Cigl, Cisl Scuola e Satos sottolineano che dopo l'incontro avvenuto nel pomeriggio del 29 marzo con l'assessore Bisesti e i vertici del Dipartimento istruzione “restano irrisolti i nodi che affliggono il settore, dalle graduatorie insufficienti alle retribuzioni estive”. Critica anche Uilf Fpl Enti Locali, che ribadisce: “Niente di nuovo dalla bocca dell'assessore”

Pubblicato il - 29 March 2022 - 19:07

TRENTO. “Sulla scuola dell'infanzia la Giunta tira dritto e la disponibilità al confronto resta niente più che un'affermazione di principio”. A dirlo, dopo l'incontro avvenuto nel pomeriggio del 29 marzo con l'assessore Bisesti ed i dirigenti del Dipartimento istruzione Ceccato e Degasperi, sono Flc Cgil, Cisl Scuola e Satos, che parlano di “amarezza” dopo il confronto. Critica anche Uilf Fpl Enti Locali, che ribadisce: “Niente di nuovo dalla bocca dell'assessore”.

 

Quello di oggi, dicono Cgil, Cisl e Satos, era un confronto “inseguito e sollecitato da settimane dalle organizzazioni sindacali, che è arrivato solo dopo che venerdì l'esecutivo ha deliberato la nuova organizzazione del personale, ferie comprese, per l'apertura estiva di luglio”. “Ci convocano a cose fatte – sottolineano Bianca Francesconi, Candida Berlanda ed Ennio Montefusco -, e per di più semplicemente per farci prendere atto di quanto deciso sulle ferie del personale insegnante che lavorerà a giugno e luglio e ignorando per l’ennesima volta le esigenze di tutte le altre figure, cuochi e personale d’appoggio che non vengono nemmeno presi in considerazione. In ogni caso, dal nostro punto di vista le questioni sul tavolo sono diverse e da tempo chiediamo di confrontarci senza ottenere alcuna disponibilità”.

 

Ed è su queste questioni che le tre sigle, si legge nella nota, "hanno tentato di porre l’attenzione", sollecitando risposte "sia sull’ipotesi, mai discussa, di lavorare ad una “modalità mista” per il mese di luglio con il coinvolgimento delle insegnanti dell’infanzia e del terzo settore", ma anche sulle "sostituzioni con personale a tempo determinato per la copertura del servizio. Se ci fossimo confrontati prima si poteva sicuramente trovare un equilibrio tra esigenze dell’amministrazione e delle lavoratrici. Purtroppo assessore e dipartimento hanno preferito agire da soli”. Quel che preoccupa i sindacati è anche un’altra questione. “Il prolungamento estivo catalizza da oltre un anno tutta la discussione sulla scuola dell’infanzia – fanno notare -, ma i temi urgenti da affrontare sono molti di più e l’esecutivo sembra ignorarlo”.

 

A settembre infatti “ci si dovrà così confrontare nuovamente con graduatorie insufficienti e con le difficoltà di individuare professionisti qualificati per sostituire il personale assente” dicono Flc Cigl, Cisl Scuola e Satos, aggiungendo: “Non ha trovato nessuna risposta nemmeno la richiesta di prevedere retribuzioni estive per il personale supplente come avviene nella scuola primaria. Questa equiparazione renderebbe più attraente il lavoro nella scuola dell’infanzia, risolvendo almeno in parte il problema del personale. Continuare a ripetere che il numero delle classi è in calo quindi il problema personale verrà risolto è non vedere la situazione nella sua interezza ignorando che nelle classi aumentano le situazioni di complessità dei bambini e delle bambine”.

 

Ribadisce la sua contrarietà all'apertura estiva anche la segretaria provinciale di Uil Fpl Enti Locali Marcella Tomasi, che contesta anche “l'intervento unilaterale dell'Amministrazione provinciale sul tema delle ferie, disciplina da trattare solo ed esclusivamente come tema contrattuale e non per 'gentile concessione' (solo e unicamente per il personale impegnato a tempo indeterminato) dello stesso assessore. Continua la battaglia legale della Uil Fpl Eell, che ha già incaricato il proprio ufficio legale di procedere in sede di Consiglio di Stato”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato