Contenuto sponsorizzato

Dalla Bulgaria a Trento per cercare lavoro ma sono costretti a dormire sui marciapiedi. La storia di Veronica e Adriano: “Volevamo dare a nostro figlio un futuro migliore”

Sono ancora molte le persone che a Trento dormono all'addiaccio. Le strutture di prima accoglienza hanno tutti i posti occupati, in lista di attesa ci sono 49 uomini e 8 donne. Numeri che nelle ultime settimane non sono mai scesi. Veronica e Adriano sono arrivati in Trentino circa un mese fa e dormono su un marciapiede 

Di G.Fin - 29 novembre 2023 - 19:56

TRENTO. “Qui fa freddo ma non abbiamo altro posto dove andare. Abbiamo chiesto, ma non c'è nulla e dormiamo fuori”. Adriano ha 42 anni. Quando gli passiamo davanti ha le coperte che gli coprono il volto, lasciando fuori gli occhi.

 

Alza la mano per salutare e per chiederci qualcosa da mangiare. Durante il giorno ha girato la città per cercare un lavoro senza risultati e appena arrivata la sera è subito corso a occupare con le coperte un fazzoletto di marciapiedi vicino al Consorzio dei Comuni, in via Torre Vanga.

 

Accanto a lui c'è Veronica che ha 41 anni. Lei non si vede, è rannicchiata sotto le coperte per ripararsi dal freddo accanto a suo marito. Entrambi sono originari dalla Bulgaria. “Siamo arrivati – ci racconta Adriano – a bordo di un furgone. Eravamo in tanti ma poi ognuno ha preso la propria strada. Fino a qualche tempo fa eravamo a Trento nord alla Sloi ma poi ci hanno fatti andar via”.

 

Sono genitori, Veronica e Adriano hanno un bambino che è rimasto assieme ai nonni a casa. Il viaggio lo hanno deciso di fare anche per lui. “Quando siamo partiti – ci spiega Andriano – lo abbiamo fatto perché credevamo di trovare un lavoro qui in Italia per dare a nostro figlio un futuro migliore. Ma così, per adesso, non è stato. Anzi oltre a essere senza un lavoro siamo anche senza casa ed eccoci qua”.

 

Non sono gli unici, purtroppo. Basta camminare per le strade di Trento alla sera o alla mattina presto per trovarsi davanti decine di persone costrette a dormire all'addiaccio. In via Gazzoletti, in piazza Silvio Pellico, in via Torre Vanga, sulle panchine di piazza Dante e nelle viuzze del centro. In tanti arrivano in cerca di fortuna e tutto hanno trovato meno che la buona sorte, finendo a vivere su un marciapiede.

 

Ad oggi la lista di persone senza dimora in attesa di un posto letto sono 49 uomini e 8 donne. Le strutture di prima accoglienza sono piene e i numeri della lista d'attesa non smettono mai di crescere (oggi è arrivata la notizia dell'apertura di 24 nuovi posti letto in via temporanea in Clarina, Qui Articolo). Uomini e donne che finiscono ai margini della società.

 

“Io e mia moglie - ci racconta Adriano – partiamo alla mattina a cercare un lavoro, qualsiasi genere di lavoro, per riuscire a portare a casa qualcosa. Ma fino ad oggi non abbiamo trovato nulla. Andiamo avanti con il mangiare che riusciamo a trovare in giro e con qualche soldo che ci viene dato. Nient'altro”. Accanto c'è qualcun altro. Un fagotto di coperte e un borsone usato come cuscino. “Lui sta dormendo – ci dice Adriano – lascialo stare era stanco”.

 

A poca distanza, in piazza Dante, ci sono i volontari di strada. Quando arriviamo gli scatoloni con il cibo che hanno portato sono vuoti. Nonostante l'impegno messo è sempre difficile riuscire a dare da mangiare a tutti.

 

Tante volte, però, le persone che arrivano alla spicciolata su listone hanno solo bisogno di parlare. L'ascolto, fortunatamente, non manca mai.

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 11:43
La polizia tedesca ha fermato una persona, l'ex marito della figlia della fisioterapista di 61 anni aggredita a febbraio. Sequestrati cellulari, [...]
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato