Contenuto sponsorizzato

Alex Vettorato non ce l'ha fatta. La famiglia ha dato il conesenso alla donazione degli organi

Il ragazzo di 27 anni aveva avuto un tragico incidente poco fuori da Cles nella notte di giovedì

Alex Vettorato
Pubblicato il - 18 settembre 2016 - 16:54

CLES. Non ce l'ha fatto Alex Vettorato il giovane di Cles di 27 anni che giovedì notte era finito con la sua auto contro un muretto. Il tragico incidente era avvenuto intorno all'1.30 lungo la statale che porta a Tassullo. Il giovane, originario di Padova, aveva da poco chiuso il Bar Sport, il locale che gestiva insieme a un amico, e si dirigeva verso casa a Coredo. In via Trento, alle porte di Cles, il ragazzo ha perso il controllo del suo piccolo fuoristrada (forse per un colpo di sonno, forse per una distrazione) ed è finito contro un muretto per poi ribaltarsi.

 

L'impatto lo ha sbalzato fuori dalla vettura facendogli fare un volo di alcune decine di metri. Sul posto sono intervenuti i soccorsi e d'urgenza è stato portato al Santa Chiara di Trento. Il ragazzo ha, quindi, lottato tra la vita e la morte per tre giorni in rianimazione. Questa mattina la tragica notizia del decesso. Alex in passato aveva fatto richiesta di donare i suoi organi in caso di disgrazia e la famiglia questa mattina ha acconsentito rispettando le sue volontà.

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 05:01

In Alto Adige l'Azienda sanitaria ha denunciato i partecipanti alla messa in scena dove si consiglia di utilizzare vitamina Ce D, estratti di erbe e si parla di buona respirazione e sana alimentazione mentre si mette tra virgolette la parola vaccini anti Covid. Tra loro anche il dottor Cappelletti. Il presidente dell'Ordine del Trentino: ''Decisamente stupito per una presa di posizione così contraria alle raccomandazioni che la classe medica dovrebbe dare in questa fase. Così si confonde la popolazione''

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato