Contenuto sponsorizzato

Arriva "Fior di Palazzo" tra fiori, fate, streghe e sculture fantastiche

L'evento si terrà dall'1 al 4 giugno a Livo. Ci sarà anche l'inaugurazione del giardino dedicato agli "Alberi sacri"

Pubblicato il - 29 May 2017 - 14:46

TRENTO. Un'occasione unica per conoscere il paese di Livo, valorizzare il Palazzo Aliprandini Laifenthurn completamente restaurato i cui ampi e suggestivi spazi si prestano ad accogliere mostre e esposizioni ma anche per conoscere il nuovo parco dedicato agli “Alberi Sacri” che si trova accanto al nuovo polo scolastico di Livo che sarà inaugurato proprio il 4 giugno.

 

In paese l'attesa è tanta per la prima edizione dell'evento “Fior di Palazzo” promosso dall'associazione culturale “Il Quadrifoglio”.

 

“A seguito del successo di Pomaria 2016 che ha evidenziato le potenzialità del centro storico di Livo ad ospitare manifestazioni che possano richiamare molti visitatori – spiegano gli organizzatori - e del Palazzo Aliprandini Laifenthurn di poter accogliere mostre ed esposizioni di grande respiro, si è valutata positivamente l'opportunità di organizzare un evento che possa assumere continuità nel tempo. Una manifestazione che possa affiancarsi ai grossi eventi di valle (Fiorinda, Pomaria, 4 Ville in fiore) collocata agli inizi del mese di giugno, periodo di norma poco interessato da altre importanti iniziative”.

 

L'evento si terrà dall'1 al 4 giugno e vuole anche essere un momento per promuovere il percorso turistico-didattico “Il lavoro, le fate, le streghe” con le sue sculture fantastiche scolpite nei tronchi di grossi alberi ma anche sensibilizzare i cittadini e le istituzioni pubbliche sull'utilizzo di arbusti e fiori perenni per l'abbellimento di balconi, bordure e angoli fioriti educando al rispetto dell'ambiente, della biodiversità e della sostenibilità.

 

Il programma delle giornate è molto articolato con diverse iniziative in tema floreale: ci sarà una mostra mercato di fiori e arbusti perenni, laboratori con il feltro e la ceramica, dimostrazioni pratiche di composizioni floreali, menù a tema, serate musicali, intermezzi di danza. Culturalmente interessante la serata del venerdì sera riservata alla presentazione del Parco tematico delle piante sacre, adiacente al nuovo polo scolastico di Livo a cura del progettista Francesco Decembrini e della mostra floreale “Il fiore nel tempo” a cura dell'artista Giusy Ferrari Cielo.


La mostra è allestita negli ampi e suggestivi spazi di Palazzo Aliprandini Laifenthurn nel centro di Livo. I fiori, protagonisti dell’evento unitamente alla storia raccontata, offriranno momenti sensoriali al visitatore. Ci saranno fiori: recisi, stabilizzati, di carta realizzati unicamente a mano e accompagnati dal vegetale e la fantasia, che unita all’abilità dell’artista, renderà il tutto un’opera d’arte. Dopo un’accurata selezione storica gli “Dei protagonisti” saranno: Giunone, Flora, Venere, Vesta, Cerere, Minerva, Pomona e dal mosaico “Il gioco della palla” di villa del Casale (En), la vincitrice con la corona di rose. Questi personaggi verranno accostati ai simboli che li hanno accompagnati nella storia, quali: la Cornucopia con il cesto di Cerere, la Cornucopia di Flora, il Tirso di Bacco e il Cestino romano.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Cronaca
20 ottobre - 11:22
Il poliziotto penitenziario aggredito è stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara di Trento con diversi traumi. Il [...]
Politica
19 ottobre - 21:23
La senatrice Donatella Conzatti: "Serve indagare i profili giuridici della vicenda dopo che poco più di un anno fa il governo centrale ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato