Contenuto sponsorizzato

Autobus, dal 28 novembre nuove misure per i controlli e la sicurezza degli utenti

Si salirà  dalla porta anteriore e l’autista effettuerà il controllo del titolo di viaggio

Pubblicato il - 18 novembre 2016 - 13:39

Dal 28  novembre gli utenti del trasporto pubblico urbano saliranno dalla porta anteriore e l’autista effettuerà il controllo del titolo di viaggio e l’emissione dell’eventuale biglietto con sovrapprezzo. La novità è stata introdotta oggi con una delibera della Giunta provinciale su proposta dell’assessore alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi.

 

Dal 28 novembre, a partire dalle linee 14 e 17 del servizio urbano di Trento, per un totale di 10 autobus, saranno quindi previste le nuove modalità di accesso ai mezzi. La tariffa emessa a bordo sarà pari a 2 euro. E' stata prevista, inoltre, l’estensione dell'apertura della sola porta anteriore anche alle ore di punta, non solo sulle linee 14 e 17, ma anche sulle restanti, ad eccezione delle corse caratterizzate da maggiore afflusso.

 

L’agente di guida avrà dunque reali mansioni di controllo e di vendita a bordo. Con la stessa delibera approvata oggi dalla Giunta sono previste novità tariffarie anche in merito al servizio di bikesharing. Dopo l'avvio a ottobre della vendita con smartphone di abbonamenti "brevi" per utenti occasionali (8 euro al giorno, 13 euro per due giorni), con gennaio si introdurranno alcune importanti innovazioni in merito sia all'iscrizione che alla tariffa applicata.

 

Gli utenti che desiderano abbonarsi, dovranno essere sempre in possesso di smart card, ma potranno iscriversi al servizio on line e pagare con carta di credito in maniera anticipata (l'abbonamento avrà validità di 365 giorni), oppure presso appositi punti vendita e la tariffa annuale sarà pari a 30 euro (di cui 5 euro di credito).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato