Contenuto sponsorizzato

I giovani partecipanti ai campionati mondiali di robotica ricevuti a Palazzo Geremia

In Giappone Francesco Ballerin, Alessandro Foradori e Loris Gjini, studenti del liceo Galileo Galilei e Daniele Gottardini si erano classificati al quinto posto assoluto e primi come 'miglior software', un robot in grado di aiutare la Protezione civile

Pubblicato il - 25 settembre 2017 - 17:58

TRENTO. Dopo il quinto posto assoluto e il premio per il 'miglior software' conquistato al campionato mondiale di robotica a Nagoya in Giappone dello scorso luglio (Qui articolo), Francesco Ballerin, Alessandro Foradori e Loris Gjini, studenti del liceo scientifico Galileo Galilei e Daniele Gottardini sono stati ricevuti dal sindaco Alessandro Andreatta e gli assessori Chiara Maule e Andrea Robol.

 

I ragazzi, che si sono diplomati quest'anno, avevano già partecipato alla RoboCup Junior Italia e alla Robocup European Open, ottenendo il primo posto tra le squadre italiane. Al 2015 risale invece la loro precedente partecipazione ai campionati mondiali, allora in Cina, dove ottennero il terzo posto assoluto e il record di punti in una singola manche.

 

La gara in cui si sono cimentati i giovani talenti nella cornice della RoboCup 'Rescue Maze' nel Paese del Sol Levante, letteralmente 'labirinto selvaggio', consisteva nello sviluppo di un modellino di una macchina per aiutare la protezione civile nelle operazioni di ricerca di persone disperse in luoghi colpiti da terremoti o calamità naturali.

 

I robot creato dai giovani si è mostrato in grado di esplorare in autonomia un labirinto con pavimentazione irregolare superando diversi ostacoli schivando gli ostacoli e comunicando i segnali visivi e calorici rilevati. La precisione degli invii ha conquistato la giuria, che ha assegnato alla squadra trentina il premio per il "miglior software" e il 5/o posto assoluto su 22 squadre partecipanti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 05:01

In Alto Adige l'Azienda sanitaria ha denunciato i partecipanti alla messa in scena dove si consiglia di utilizzare vitamina Ce D, estratti di erbe e si parla di buona respirazione e sana alimentazione mentre si mette tra virgolette la parola vaccini anti Covid. Tra loro anche il dottor Cappelletti. Il presidente dell'Ordine del Trentino: ''Decisamente stupito per una presa di posizione così contraria alle raccomandazioni che la classe medica dovrebbe dare in questa fase. Così si confonde la popolazione''

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato