Contenuto sponsorizzato

"Idee Sposi" oggi l'ultima giornata a Trento Fiere. Tutto quello che serve per un matrimonio

L'evento, promosso da KeepTop Fiere, offre moltissime soluzioni per il fatidico "Sì"

Pubblicato il - 15 gennaio 2017 - 09:10

TRENTO. Ultima giornata per la XIV edizione di “Idee Sposi”, uno dei principali eventi fieristici che negli anni è cresciuto riuscendo a convogliare l'interessamento di molti espositori ma allo stesso tempo anche di futuri sposi che sempre di più colgono l'occasione per organizzare il proprio matrimonio.

 

La kermesse, promossa da KeepTop Fiere è forte di una formula ormai ampiamente collaudata, che garantisce ai visitatori un'offerta completa, a trecentosessanta gradi, con soluzioni in ogni settore merceologico e per ogni tipo di clientela grazie alla settantina di espositori presenti fra professionisti e aziende.

 

«Si tratta di professionisti e aziende di qualità, leader nel loro settore, di grande esperienza e affidabilità – ha osservato il presidente di Keeptop Fiere, Milo Marsili all'inaugurazione avvenuta venerdì - che con passione organizza la manifestazione e che sono in grado di offrire piena garanzia a chi si appresta a vivere uno dei momenti fondanti della storia di ogni coppia».

 

L'offerta che si può trovare anche in quest'ultima giornata di fiera è davvero ampia. Ogni donna ha il suo stile e ogni stile la sua linea. Ecco allora che non mancano le proposte nemmeno per chi desidera uscire dagli schemi: profili anni Sessanta, longuette o gonne a campana. E se è vero che, di solito, gli occhi sono sempre puntati sulla sposa, è vero anche che puro lo sposo vuole la sua parte: il papillon ha sempre più successo rispetto alla cravatta e torna il damascato. Si osa anche con i colori, dal bordeaux all'azzurro. Che il rito sia civile o religioso, a ogni modo, all'abito da sogno non si rinuncia. Anche nel caso delle unioni civili: eccentrico o tradizionale, ogni coppia – che sia etero o omosessuale – nel giorno più importante investe sullo stile.

 

Non mancano poi le proposte dei professionisti della ristorazione, con servizi di catering, hotel e ristoranti, senza dimenticare la possibilità di scoprire e conoscere location da sogno in angoli inaspettati del Trentino.

L'attenzione ad ogni aspetto è fondamentale. Ed ecco allora che se un tempo fare scorta di confetti significava portarsi a casa quelli classici alla mandorla, tutt'al più ripieni di cioccolato, oggi di gusti ce ne sono a bizzeffe. Dall'amarena al caffè, da wafer al tiramisù, cocco, banana, pera, frutti di bosco e chi più ne ha più ne metta.

 

Imperdibile poi anche le agenzie di viaggi pronte a dare a ciascuno il consiglio giusto: ci sono proposte per tutte le tasche assicurano. Perché se Stati Uniti, Caraibi e l'Oriente rimangono le mete più gettonate per la luna di miele, non bisogna dimenticare che viviamo in Italia, uno dei Paesi più belli al mondo e che possiede un patrimonio artistico, culturale e monumentale fra più importanti.

La fiera, presso i padiglioni di Trento Fiere in via Briamasco, nella giornata di oggi si potrà visitare dalle 10 alle 19. L'ingresso costa 7 euro, il biglietto ridotto 4 (per over 65 oppure compilando l'apposito modulo all'indirizzo www.ideesposi.eu o tramite coupon sui giornali).

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato