Contenuto sponsorizzato

Maltrattamenti in famiglia, arrestato residente in Primiero

I carabinieri hanno documento la  reiterata violenza dell'uomo in famiglia

Pubblicato il - 05 settembre 2017 - 16:01

PRIMIERO. Le segnalazioni erano arrivate da alcuni privati cittadini che avevano udito forti urla provenienti da una abitazione. Da qui le indagini e l'arresto oggi di un residente nel Primiero, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia.

 

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri di Primiero San Martino di Castrozza in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Trento dr. Claudia Miori.

 

Gli accertamenti svolti dai carabinieri hanno consentito di delineare un allarmante quadro di situazione all’interno della sfera famigliare. E' stato infatti documentato come l’indagato avesse usato a più riprese reiterata violenza nei confronti di un congiunto.

 

L’immediata e precisa azione investigativa posta in essere dai Carabinieri di Primiero ha consentito alla magistratura di emettere in piena aderenza temporale, la misura restrittiva, mettendo così fine alle violenze.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato