Contenuto sponsorizzato

Maltrattamenti in famiglia, arrestato residente in Primiero

I carabinieri hanno documento la  reiterata violenza dell'uomo in famiglia

Pubblicato il - 05 settembre 2017 - 16:01

PRIMIERO. Le segnalazioni erano arrivate da alcuni privati cittadini che avevano udito forti urla provenienti da una abitazione. Da qui le indagini e l'arresto oggi di un residente nel Primiero, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia.

 

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri di Primiero San Martino di Castrozza in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Trento dr. Claudia Miori.

 

Gli accertamenti svolti dai carabinieri hanno consentito di delineare un allarmante quadro di situazione all’interno della sfera famigliare. E' stato infatti documentato come l’indagato avesse usato a più riprese reiterata violenza nei confronti di un congiunto.

 

L’immediata e precisa azione investigativa posta in essere dai Carabinieri di Primiero ha consentito alla magistratura di emettere in piena aderenza temporale, la misura restrittiva, mettendo così fine alle violenze.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato