Contenuto sponsorizzato

Marmolada, chiede ai compagni di andare avanti per riposarsi. Loro tornano e lo trovano senza vita

L'uomo, un 43enne bulgaro, è stato colto da un malore. Si trovava sulla Marmolada a quota 3.200 poco dopo la ferrata di Punta Penia

Pubblicato il - 20 agosto 2017 - 17:17

CANAZEI. Ha lamentato dolori alla gambe e stanchezza. Così ha chiesto ai suoi compagni di scalata di andare avanti e di lasciarlo riposare un po'. Si è seduto per riprendere fiato, poco dopo la ferrata di Punta Penia e intanto i suoi compagni hanno proceduto verso la cima. Rientrando, però, lo hanno trovato sdraiato a terra, privo di sensi

 

E' successo oggi sulla Marmolada a un turista bulgaro di 43 anni che, colto da un malore ha perso la vita. A dare l'allarme i suoi compagni di scalata che hanno allertato immediatamente il Suem 118 che ha inviato l'elisoccorso di Pieve Cadore. I sanitari hanno così raggiunto quota 3.200 metri e hanno subito praticato le manovre di rianimazione all'uomo senza poter purtroppo fare nulla per lui.

Constatato il decesso, l'elicottero ha dovuto trasportare via uno degli amici, molto scioccato per l'accaduto. Lo ha accompagnato fino a Passo Fedaia, lasciandolo poi a una squadra del soccorso alpino di Fassa. A quel punto l'elicottero del Suem è tornato sulla Marmolada a recuperare la salma dell'uomo per portarla a Canazei.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato