Contenuto sponsorizzato

Massacrato a colpi si spranga mentre riposava su una panchina. Cameriere trentino aggredito a Rimini

L'uomo, 46 anni residente a Malè, si trovava a Rimini per cercare lavoro

Pubblicato il - 14 agosto 2017 - 09:51

TRENTO. Simone Rice stava cercando lavoro ma è stato brutalmente aggredito mentre si riposava su una panchina. Il fatto è successo nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi a Rimini in viale Principe Amedo.

 

L'uomo di 46 anni, residente da diverso tempo a Malè, è stato portato in ospedale con contusioni, ferite e fratture di vario tipo. Per lui una prognosi di 35 giorni.

 

Simone si trovava a Rimini per cercare un lavoro. “Ho sempre lavorato dalle mie parti come maitre d'hotel – spiega in una intervista rilasciata al Resto del Carlino – ma a gennaio purtroppo ho perso il mio lavoro”.

 

Assieme alla sua cagnolina l'uomo negli scorsi mesi ha cercato in diversi parti un posto di lavoro senza però riuscire nell'intento. Circa 25 giorni fa, racconta nell'intervista, dopo essere stato a Bologna, era ritornato a Rimini senza però trovare alcuna occupazione e costretto a dividere il suo unico pasto quotidiano con la sua fedele amica a quattro zampe.

 

Poco prima della mezzanotte di mercoledì l'aggressione. Secondo quanto riferito dalla vittima, un uomo ubriaco fradicio lo avrebbe aggredito con una spranga mentre stava riposando su una panchina. “Mi ha preso a pugni, calci e sprangate e urlava ti ammazzo” ha riferito l'uomo. Il peggio è stato evitato grazie al passaggio di tre giovani che sono andati in suo soccorso. Ora, dopo essere stato dimesso dall'ospedale, Simone Rice si trova presso la Comunità Papa Giovanni XXIII.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 09:44
L'ex pilota di MotoGP  nelle scorse ore in una intervista aveva spiegato di aver contratto il virus per necessità: "Non considero il vaccino [...]
Cronaca
16 gennaio - 05:01
La segnalazione è arrivata a il Dolomiti da una studentessa delle superiori: per le sezioni dove non si raggiunge il numero di positivi necessari [...]
Cronaca
16 gennaio - 08:45
La Corte federale, composta da tre giudici, ha deciso: confermata la revoca del visto che gli era stato annullato dal ministro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato