Contenuto sponsorizzato

Meccatronica, appalto bloccato dal Tar per il ricorso di chi ha perso la gara. La Provincia: "Questo sistema non funziona"

L'affare è sostanzioso: la base d'asta si aggira sui 12 milioni di euro per la realizzazione del "Prom Facility". Ma i giudici hanno fermato tutto, riconoscendo un "grave errore" nella progettazione depositata dai vincitori. Ma anche i ricorrenti sono stati esclusi

Pubblicato il - 09 August 2017 - 16:08

ROVERETO.  "Il Progetto Meccatronica prosegue, e non saranno questo tipo di interruzioni a frenarne lo sviluppo". Il vicepresidente della Pat e assessore allo sviluppo Alessandro Olivi è arrabbiato. Le sue parole si riferiscono alla decisione del Tar di bloccare l'appalto per la Meccatronica.

 

L'iter per la progettazione e per la realizzazione dei nuovi laboratori è stato infatti stoppato. Nell'aprile scorso l'incarico era stato affidato, dopo una gara, all'Associazione temporanea di imprese (Ati), guidato dalla Collini Lavori in cordata con Ediltione spa, Progress spa, e Cooperativa Lagorai. Ma il secondo classificato si è rivolto al Tribunale amministrativo.

 

Ricorrente l'Ati formata da Consorzio Integra società cooperativa, Tecnoimpianti Obrelli srl e Zorgi Mario srl, che ha visto accogliere le sue rimostranze. I giudici hanno annullato l'aggiudicazione della Collini e la stessa sua ammissione alla gara d'appalto. 

 

L'affare è sostanzioso: la base d'ìasta si aggira sui 12 milioni di euro per la realizzazione del "Prom Facility". Ma i giudici hanno fermato tutto, riconoscendo un "grave errore" nella progettazione depositata dai vincitori. Ma anche i ricorrenti sono stati esclusi: nella battaglia legale anche loro sono stati giudicati inammissibili.

 

In un comunicato della Pat, Olivi interviene per rassicurare: "Ci siamo mossi per evitare, come purtroppo è stato, il rischio di attendere la fine dei lavori per promuovere l'avvio delle attività vere e proprie. I laboratori tecnologici sono quindi già stati installati nel corpo di fabbrica esistente, che ospita anche le aziende, perfettamente attrezzato".

 

La decisione del Tar, dunque, sembra non intaccare l'operatività dei laboratori. "La loro operatività è piena - spiega infatti l'assessore - e le collaborazioni sia interne che esterne, già avviate o in fase di sviluppo, non vengono assolutamente compromesse, anche se, com'è ovvio, dispiace di non poter disporre subito di una nuova e più prestigiosa sede dove ricollocarle".

 

Il contenuto vero, il 'core business' del progetto Meccatronica, quindi, già c'è, e continuerà a rafforzarsi in futuro. "Per quanto riguarda gli effetti della sentenza del Tar - informa Olivi - è stato deciso di scorrere la graduatoria della gara d'appalto al fine di individuare eventuali altre ditte idonee a cui affidare quanto prima l'esecuzione dei lavori, considerato il loro carattere di necessità e urgenza".

 

Olivi commenta anche la "farraginosità del sistema pubblico" che "unita all'orientamento delle imprese che concorrono alle gare di scegliere inerzialmente il ricorso alla giustizia amministrativa contro la mancata assegnazione" porta spesso alle sabbie mobili.

 

"Si sta determinando una situazione pericolosissima di paralisi della domanda pubblica di beni e servizi - osserva Olivi - che  impedisce oltretutto che essa possa svolgere il suo ruolo 'naturale' di volano dell’economia reale". 
 

La Provincia, quindi sembra aver "messo al sicuro" il progetto con la sistemazione dei laboratori e delle relative tecnologie nell'edificio esistente, in uno spazio di 1500 mq, "spazio che già ospita delle aziende, trentine e non trentine, ed altre si prepara ad accoglierne".

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 March - 05:01

La vicenda risale all'agosto del 2018 a Sirmione. Nel corso della manovra una turista tedesca era stata schiacciata dal pullman, poi era deceduta in ospedale. Per i giudici non c'è stata negligenza o imperizia da parte del conducente

01 March - 20:17

Sono 232 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 25 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

01 March - 18:18

E' stato rinviato a settembre 2021 il graduale svuotamento della Residenza Fersina. Una nuova decisione, viene sottolineato dai  consiglieri provinciali che hanno presentato due interrogazioni, presa senza confronto con gli enti dell’accoglienza

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato