Contenuto sponsorizzato

Nuovi camerini per l'Auditorium Santa Chiara

L'edificio sede del Centro Servizi Culturali Santa Chiara, situato a Trento in via Santa Croce 67, è in funzione dall'aprile del 1985

Pubblicato il - 30 novembre 2016 - 20:31

TRENTO. Ristrutturazione dei camerini e dei depositi del Centro servizi culturali S. Chiara. L’intervento di risanamento vedrà anche la sistemazione dei servizi igienici. Si effettuerà la demolizione e ricostruzione delle pareti in laterizio interne, la rimozione ed il rifacimento delle pavimentazioni e dei controsoffitti, dei serramenti e degli impianti tecnologici.

 

Con il nuovo assetto distributivo - ottenuto semplicemente adeguando gli spazi attuali senza incrementarne in alcun modo i volumi - saranno ricavati al piano terra sei camerini dotati ognuno di servizi con doccia, al piano interrato un camerino per compagnie teatrali, servizi divisi per sesso, lavanderia e locali deposito.

 

I lavori prevedono anche l'accessibilità della zona camerini al piano terra per le persone diversamente abili. Gli impianti tecnologici (elettrico, idrico-sanitario, termico e di trattamento aria) garantiranno standard qualitativi e di sicurezza più elevati ed in linea con l’evoluzione delle normative in materia.

 

La durata dei lavori è prevista di novanta giorni, a partire dal 19 giugno 2017, giorno di chiusura delle attività previste nell'auditorium dal Centro Culturale S. Chiara.

 

La spesa prevista ammonta circa 630 mila euro.



 

LA STORIA

 

L'edificio sede del Centro Servizi Culturali Santa Chiara, situato a Trento in via Santa Croce 67, è in funzione dall'aprile del 1985. L'opera fu deliberata dalla Giunta Comunale nel maggio 1975 ed il cantiere fu aperto l’11 novembre del 1978. Il progetto prevedeva il risanamento dei vecchi corpi di fabbrica dell'ospedale nonché la nuova edificazione di una palestra e di un auditorium. Nel corpo di fabbrica adiacente alla nuova costruzione “auditorium” erano stati ricavati gli spazi per camerini, magazzini e servizi. Essi si sviluppano su due piani, uno interrato ed uno a piano terra; il loro stato, visto l'uso intensivo dei locali interessati, necessita di un risanamento ed una ridistribuzione più funzionale.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 08:43

In vista delle festività natalizie il Governo ha introdotto nuove misure restrittive che fra le altre cose estendono l’effetto dei Dpcm già emanati. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse, mentre a ridosso del Natale saranno vietati anche quelli fra Comuni

03 dicembre - 10:17

Il sindaco di Longarone Roberto Padrin ha comunicato la decisione di sospendere l'attività scolastica in presenza fino al 12 dicembre. I troppi casi registrati nel Comune del Bellunese hanno spinto l'amministrazione a decidere "un atto a tutela di bambini, genitori, nonni e personale delle strutture" per rompere la catena infettiva. "Decisione sofferta ma l'unica possibile"

03 dicembre - 09:42

Sono diversi gli incidenti che hanno interessato il territorio altoatesino nella notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 dicembre. Le abbondanti nevicate cadute sulla provincia hanno imbiancato le strade, rendendole scivolose. Interventi dei vigili del fuoco si sono resi necessari a Silandro, Naz-Sciaves e Chiusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato