Contenuto sponsorizzato

Possesso di eroina, fermato e denunciato dai Caraninieri di Trento 33enne di Merano

Ad aiutare nel trovare la sostanza stupefacente nascosta nell'auto sono stati anche "Bac" e "Gabriel", due unità cinofile in forza alla Guardia di Finanza di Trento

Pubblicato il - 21 marzo 2017 - 09:39

TRENTO. I Carabinieri di Trento hanno fermato e denunciato un uomo di 33 anni altoatesino, residente a Merano, per possesso di 15 grammi di eroina e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

 

L'uomo è stato fermato per un controllo all'altezza di Zambana. Gli agenti sono stati insospettiti dall'andamento a zig-zag dell'utilitaria in uso al meranese che, nonostante fosse in possesso dei regolari documenti di guida ed assicurativi, è apparso da subito molto nervoso. Alla domanda se celasse della sostanza stupefacente , l'uomo ha aperto il vano porta oggetti e consegnato 5 grammi di eroina.

 

Nel corso del controllo è stato rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione , un coltello multiuso e dei sacchetti di cellophane utilizzati per il confezionamento della sostanza stupefacente.

 

L'uomo, già con alcuni precedenti di polizia, ha continuato a mantenere un atteggiamento “sospetto e insofferente” tanto da indurre i militari ad effettuare un ulteriore e più approfondito controllo sull'autovettura.

 

All'interno del Comando di via Barbacovi , grazie anche e soprattutto al fiuto di "Bac" e "Gabriel", due unità cinofile in forza alla Guardia di Finanza di Trento, si è potuto appurare come nel cassetto porta cavi elettrici della batteria fosse ben celato un involucro contenete altri 10 grammi di eroina.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato