Contenuto sponsorizzato

Si masturbava vicino ai bambini in un parco giochi, condannato a 54 giorni di reclusione

L'uomo, un 38enne originario del Primiero, è stato individuato nel parco giochi di Vigo di Fassa. Arrestato e processato per direttissima è stato condannato (con sospensione condizionale della pena)

Pubblicato il - 19 August 2017 - 13:04

VIGO DI FASSA. Era stato notato già nei giorni scorsi: un uomo, piuttosto giovane, seduto su una panchina che guardava fisso il parco giochi dove bambini e ragazzi corrono e si divertono. A lamentarsi diversi cittadini che hanno segnalato l'individuo alle forze dell'ordine e alla stazione dei carabinieri di Cavalese.

 

Ieri pomeriggio, intorno alle 16, i carabinieri si sono recati al parco giochi di Vigo di Fassa e lo hanno individuato subito. Un operaio 38enne, originario del Primiero che si stava masturbando in presenza di numerosi bambini. Alla luce di quanto accertato, l’uomo veniva subito bloccato dai militari operanti e condotto in caserma per l'identificazione che ha portato a scoprire che l'uomo, si trovava in Val di Fassa per fare il lavoratore stagionale. Una volta sentito anche il magistrato di turno della Procura di Trento, è scattato lo stato di arresto.

 

Il pm ha quindi disposto che il soggetto fosse collocato ai domiciliari in idonea struttura, in attesa del processo per direttissima fissato per le 11 di questa mattina al Tribunale di Trento. In sede di giudizio direttissimo l’uomo veniva condannato a 54 giorni di reclusione con sospensione condizionale della pena.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 09:34

L’uscita è prevista per il prossimo 26 maggio, sulla piattaforma Netflix. Essendo Baggio originario di Vicenza la decisione di girare il film in Trentino aveva creato molta discussione 

05 March - 10:20

L'Azienda sanitaria altoatesina ha consegnato il referto di Cornel Strüning in Procura. L'uomo, un 63enne odontoiatra all'ospedale di Bressanone, è deceduto per un ictus dopo 3 settimane dalla conclusione del ciclo vaccinale. Il fatto è stato denunciato da un collega, che su facebook ha pubblicato un video in cui denuncia un nesso causale tra il vaccino e la sua morte

05 March - 05:01

Il tasso di contagio è oltre i 250 casi ogni 100 mila abitanti, l'intenzione della Pat è comunque quella di continuare con la scuola al 50% in presenza. I sindacati: "L'Apss ci ha dato ragione, un po' allarmati dalla velocità di propagazione del contagio, riconducibile alle varianti. Era metà febbraio e non abbiamo più sentito nessuno. C'è una lentezza preoccupante nell'affrontare le questioni, non siamo tranquilli"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato