Contenuto sponsorizzato

Sparita la targa in ricordo del battaglione Gherlenda, l'Anpi: "Qualcuno parla di riappacificazione e poi usa questi vandalismi"

Quest'oggi si è tenuta la commemorazione in Tesino. L'Anpi provvederà a fare un esposto in Procura

Pubblicato il - 24 September 2017 - 16:59

TESINO. E' sparita la targa che era stata posta tre anni fa in ricordo dei partigiani del battaglione Gherlenda in Tesino a Costabrunella. A denunciarlo è l'Anpi del Trentino che proprio oggi si era data appuntamento per ricordare il rastrellamento nazista del 15 settembre del 1944 nel quale cadde il comandante “Fumo” e furono trucidati dai nazifascisti “Mosca” e “Pronto” nella memoria anche del sacrificio di “Veglia” e “Ora” le due ragazze del Tesino medaglie d'oro della lotta partigiana e dei 14 caduti del battaglione “Gherlenda”.

 

“Ogni anno – ha spiegato il vice presidente dell'Anpi Trentino, Ruggero Purin - celebriamo questo anniversario perché sono persone che hanno dato la loro vita per noi. Avevamo messo questa lapide 3 anni fa con la partecipazione anche degli enti locali. Qualcuno, però, ora l'ha fatta scomparire”.

 

L'appuntamento del 16 settembre era stato rinviato ad oggi per cattivo tempo. La brutta sorpresa è arrivata stamattina.

 

“La targa – spiega Purin – era stata applicata al muro dell'edificio dove aveva sede il comando del battaglione Gherlenda. Aveva un valore storico e simbolico molto importante. Qualcuno vuole chiudere i conti e riappacificare usando poi i peggiori metodi del vandalismo. Ora provvederemo a fare un esposto”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 March - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 March - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 March - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato