Contenuto sponsorizzato

Troppo alta la musica ad una festa, scoppia la lite. In due finiscono all'ospedale

Il fatto è avvenuto a mezzanotte a Spini di Gardolo 

Pubblicato il - 15 gennaio 2017 - 10:58

TRENTO. Troppo rumore ad una festa ed inizia la discussione che finisce con la richiesta di intervento dei Carabinieri e del 118.

 

Il fatto è accaduto la scorsa notte a Spini di Gardolo dove il disturbo provocato da una festa organizzata in una abitazione ha provocato la discussione tra un vicino di casa ed uno degli organizzatori.

 

I due uomini, di 42 e 39 anni, non si sono fermati alle sole parole ma sono passati alle vie di fatto. Entrambi sono stati portati al pronto soccorso dell'Ospedale Santa Chiara riportando lesione guaribili in 8 – 10 giorni.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

24 ottobre - 11:01

I contagi continuano ad aumentare e l'allarme è stato lanciato anche dall'Istituto superiore di sanita che spiega come sono: "necessarie misure, con precedenza per le aree maggiormente colpite, che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e che possano alleggerire la pressione sui servizi sanitari"

23 ottobre - 19:28

Al question time di Filippo Degasperi l'assessore ha risposto in maniera piuttosto fumosa. Lettera da Folgaria per chiedere maggiore trasparenza e spiegazioni: ''Penso che Failoni sia stato male informato dai suoi collaboratori o che forse si sia incautamente fidato dei propri interlocutori a Trento e a Folgaria. Altrimenti non avrebbe detto, leggendo la sua risposta, che “risulta in stato di avanzata attuazione” la raccolta di 2 milioni di euro avviata nella primavera scorsa''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato