Contenuto sponsorizzato

Vallotomo di Mori, un Consiglio comunale straordinario per illustrare la super-perizia del prof. Barla

Il 18 gennaio alle 18.30 presso l'Auditorium. Ma anche i proprietari dei terrazzamenti affidano l'incarico a un geologo di fama internazionale, il professor Gian Paolo Giani

Di Donatello Baldo - 16 gennaio 2017 - 21:25

MORI. La tanto attesa perizia del professor Giovanni Barla sarà presentata mercoledì 18, alle ore 18.30, presso l'Auditorium di Mori. Un Consiglio comunale straordinario, su richiesta del sindaco Stefano Barozzi, è stato convocato ad hoc dal suo presidente Fiorenzo Marzari.

 

La disponibilità è arrivata proprio oggi: "Con nota odierna a firma dell'assessore provinciale Tiziano Mellarini - scrive infatti il sindaco Barozzi nella richiesta di convocazione - si è preso atto della disponibilità data dal professor Barla di illustrare al Consiglio comunale i risultati dello studio per il giorno mercoledì 18 gennaio".

 

"Essendo l'argomento di grande interesse per tutti gli amministratori comunali, per i residenti coinvolti, per i proprietari interessati e per i comitati costituiti - scrive ancora il sindaco - si ritiene utile tenere l'adunanza presso l'Auditorium comunale per dare più spazio a cittadini e residenti".

 

Nella lettera di richiesta di convocazione, il sindaco della borgata ricorda che la volontà di richiedere alla Provincia "di verificare da parte di primario Istituto universitario delle ipotesi di intervento presentate da Protezione civile e Comitato daVicoloaVicolo" era maturata dopo il Consiglio comunale del 14 dicembre.

 

Ricordiamo noi che il 21 dello stesso mese la provincia incaricava il professor Giovanni Barla con richiesta di produrre una valutazione entro 10 giorni dall'incarico. Tempi rispettati perché lo stesso Barla, sentito telefonicamente, affermava di aver inviato tutta la relazione il 31 dicembre. Nelle prime settimane di gennaio aveva solo inviato un addendum con delle correzioni rispetto alla prima stesura.

 

Ricordiamo inoltre che una determinazione del dirigente del Servizio Prevenzione rischi della Pat ha incaricato una professionista della realizzazione di un rendering che dovrebbe essere già stato consegnato . Forse anch'esso sarà presentato al Consiglio del 18 gennaio. E' invece sicura la presenza dell'assessore Tiziano Mellarini e degli stessi dirigenti della Protezione civile che già in passato hanno presenziato a tutte le iniziative pubbliche, De Vigili e Cristofori.

 

Ma se a breve sarà possibile assistere all'illustrazione della perizia del professor Barla, si dovrà aspettare qualche altro giorno per avere notizia di quella affidata al professor Gian Paolo Giani. Infatti c'è in ballo un'altra valutazione, affidata questa volta su incarico di alcuni proprietari, che si dovrà esprimere sullo stesso argomento. 

 

"Un gruppo di proprietari dei terrazzamenti di Mori - spiega infatti una nota del Comitato "daVicoloaVicolo" - ha incaricato un esperto super partes specializzato in problemi di stabilità dei versanti rocciosi, di indiscussa autorevolezza scientifica per la verifica dei dati tecnici della Provincia Autonoma di Trento disponibili e le alternative proposte dal Comitato daVicoloaVicolo".

 

"La consulenza tecnica è stata affidata al professor Gian Paolo Giani, universitario di fama internazionale e già professore ordinario di geotecnica all'Università di Milano e di Parma, che vanta nel suo curriculum articoli, libri e numerosi corsi in Italia e all'estero nell'ambito della geologia applicata e della geotecnica finalizzata alla difesa del territorio".

 

"L'iniziativa - spiega il comunicato - è volta a cercare un confronto che possa essere chiaro, sereno, sgombro da qualsiasi pregiudizio e qualificato sulle opere di messa in sicurezza dell'abitato di Mori tutelando anche i terrazzamenti tipici della borgata, obiettivo che, dopo i numerosi momenti di informazione, sembra essere praticabile con difficoltà superabili date le tecnologie attualmente disponibili. A breve - concludono - una delegazione dei proprietari invierà l'esito della consulenza tecnica agli Uffici provinciali".

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:03

Si tratta di una coppia, tutti i colleghi sono stati sottoposti a tampone al laboratorio dell'Azienda sanitaria e sono risultati negativi. La Mach: ''E' la dimostrazione dell’efficacia dei protocolli antiCovid 19 adottati" ed interviene anche il direttore dell'Apss che ha precisato come il contagio non possa essere avvenuto all’interno dei luoghi di lavoro

22 ottobre - 13:19

Una proposta semplice quanto efficace che permetterebbe agli esercenti di ''salvare'' la stagione come avvenuto in estate tra plateatici allargati e tavolini all'aperto. Con il freddo si dovrebbe, altrimenti, tornare al chiuso ma tra regole sul distanziamento e la paura del ritorno del Covid-19 il rischio che gli spazi coperti restino semi-vuoti appare molto concreto

22 ottobre - 12:31
Un elenco che contiene buona parte dell'Italia, ma anche dell'Austria, così come Polonia, Croazia, Svezia e Svizzera. Nelle scorse settimane invece la Svizzera ha inserito nell'elenco delle aree a rischio Veneto, Campania, Sardegna e Liguria
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato