Contenuto sponsorizzato

Los Vivancos, il flamenco che non t'aspetti

Martedì 28 la stagione Indanza torna al teatro Sociale con lo show dei fratelli irresistibili. Atmsfera da evento rock per un misto di suoni e di movimenti che vanno dalle arti marziali alla break dance, dal teatro al circo passando per il classico e per il tip tap. Il loro Aeternum è un successo planetario

Pubblicato il - 26 novembre 2017 - 09:02

 TRENTO. Il secondo appuntamento della Stagione InDanza programmata a Trento dal Centro Servizi Culturali S. Chiara è di quelli che trascinano  anche il pubblico non appassionato di danza. LOS VIVANCOS propongono, infatti, spettacoli virtuosi in atmosfere da concerto rock, che sprizzano sensualità da tutti i pori.

 

  Sebbene la spina dorsale delle loro arte sia il flamenco, i loro show si presentano come mix di diverse discipline di movimento e musica: dalle arti marziali alla break dance, dal teatro al circo al tip tap e al balletto classico, tra schitarrate flamenche e colonne sonora da film.     Questo sono Los Vivancos, sei talentuosi e multidisciplinari fratelli che sanno farsi guardare e che martedì 28 novembre approdano alle 20.30 al Teatro Sociale di Trento con “Aeternum”, il loro ultimo successo planetario.
  Fratelli uniti dalla passione per il flamenco. Educati in diverse città del mondo Elías, Judah, Josua, Cristo, Israel e Aarón, ovvero Los Vivancos mantengono un forte e fedele impegno verso la loro passione: il baile. Così dopo gli studi al Conservatorio di danza spagnola a Barcellona, esperienze individuali con Rafael Aguilar, il Balletto Reale Scozzese e Joaquín Cortés, hanno deciso di fondare una troupe ‘di famiglia’ che porta il loro cognome.

 
  Ensemble trascinatore di folle, divenuto successo planetario con lo spettacolo 7 Hermanos (Sette Fratelli) nel 2007 - il loro primo lavoro comune che è valso una sterminata tournée in trenta Paesi del globo e milioni di spettatori – Los Vivancos approdano ora in Italia con l’ultima avventura creativa: Aeternum. Un grande show di flamenco con atmosfere da concerto rock in cui esplorano il paranormale, il sovrannaturale e il rapporto tra il bene e il male.

 
 Coreografato e diretto da Los Vivancos, Aeternum conta su un team creativo internazionale di primo livello. Daniele Finzi Pasca, creatore di spettacoli come Corteo per il Cirque du Soleil, Donka, Nebbia e Icaro, collabora in Aeternum come consulente artistico, assieme a Julie Hamelin. La musica dello spettacolo è stata composta da Los Vivancos, mentre l’orchestrazione e la produzione musicale sono stati diretti da Fernando Velázquez, compositore di importanti colonne sonore quali quelle di Lo Imposible, El Orfanato (Nominata al Goya come Migliore Colonna Sonora) e fonde in Aeternum la musica flamenca con il rock, la musica classica e quella cinematografica, in una partitura di più di 400 pagine registrata in Ungheria dall’Orchestra Sinfonica di Budapest.

  In un’alternanza di quadri coreografici d’effetto - costumi vampireschi e momenti di lotta per rappresentare il demoniaco alternati a intime atmosfere per riflessioni intorno all’amore e al bene – i sette straordinari interpreti inanellano numeri mozzafiato. Perché è la danza qui a parlare, quella con la D maiuscola, eclettica e dirompente.
        Ad anticipare la serata l’appuntamento con i Foyer della Danza organizzati in collaborazione con il CID- Centro Internazionale della Danza di Rovereto. Alle ore 18.00 presso la Sala Medievale del Teatro Sociale, Paola Carlucci ci parlerà della nuova frontiera del flamenco.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 15:44

Oltre ai dettagli, riferiti dallo stesso medico veterinario ai militari del Cites, su come M49 abbia più volte tentato di scagliarsi contro la recinzione, M57 ripeta dei movimenti ritmati, Dj3 non si nutra per paura degli altri due esemplari, ecco cosa hanno riportato i carabinieri nella loro relazione: ''Si è ritenuto necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gamma amminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49 (..) e M57''

01 ottobre - 17:03

Questa mattina la prima conferenza stampa di presentazione della nuova giunta comunale. Coesione, trasversalità, ascolto e concretezza: questi i valori che accompagneranno l’amministrazione per i prossimi 5 anni. Sul tema Covid, Ianeselli: “Santa Maria Maddalena inaccettabile. Pronti ad intervenire se necessario”

01 ottobre - 16:34

Dopo l'individuazione di un focolaio nel settore delle carni a Chiusa e i tanti casi trovati nelle scuole (con successive chiusure e quarantene di studenti e personale), l'Alto Adige registra un nuovo focolaio in un'azienda di lavorazione dell'alluminio a Bressanone. 25 i contagiati. L'azienda: "Contagi avvenuti in ambienti privati e nel carpooling"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato