Contenuto sponsorizzato

Ritorna la Sagra della Ciuiga, tra ottanta espositori e il coinvolgimento di tutto il paese

Valorizzare un borgo parlando del suo prodotto tipico: questo è quello che fa ogni anno la Pro Loco di San Lorenzo in Banale con la sua ormai celebre appuntamento

Pubblicato il - 02 novembre 2017 - 15:44

SAN LORENZO IN BANALE. E' tutto pronto per la sedicesima edizione della Sagra della Ciuiga a San Lorenzo in Banale. Il taglio del nostro si terrà sabato 4 alle 10, con la partecipazione del Coro Cima d'Ambienz, ma già da domani sera dalle 18 alle 20 gli stand saranno aperti. 

 

La festa proseguirà quindi sabato 4 novembre dalle 9 alle 20 e domenica 5 dalle 9 alle 18. Un week-end all'insegna di innovazione e tradizione per un evento che celebra l'ormai celebre insaccato.

 

La Sagra della Ciuga quest’anno presenta una sostanziale novità: oltre alla frazione di Berghi, da otto anni teatro della manifestazione, la kermesse coinvolgerà per questa edizione anche gli abitati di Pergnano e Senaso, in modo da rendere tutto il paese un grande palcoscenico dell’evento.

 

Un’ottantina i punti espositivi, divisi tra le tre frazioni e diluiti in un percorso lungo un chilometro e mezzo che coinvolge stand e ristoranti (i quali proporranno un menù tipico, a base ovviamente di ciuiga, al prezzo fisso di 15 euro).

 

Una sagra, dunque, in formato extralarge: una crescita resa possibile grazie alle forti sinergie tra la Pro Loco di San Lorenzo in Banale, guidata dal presidente e regista dell'iniziativa Alessandro Ranica, e il Comune di San Lorenzo Dorsino, l’Azienda per il Turismo Terme di Comano e il circolo dei Presidi Slow Food (Qui info e programma completo).

 

Ricco il programma di attività per le tre giornate: dal mercatino tra le vie del paese, in cui faranno bella mostra di sè enogastronomia, hobbistica, oggettistica, artigianato locali, ai tanti punti di ristoro e locali gestiti dalle associazioni locali.

 

Non mancheranno le visite guidate per il paese, l’intrattenimento con gruppi folk, i laboratori per i bambini. Sarà presente quest’anno anche il PalaOrso, la tensostruttura mobile del Parco Naturale Adamello Brenta dove verranno proiettati dei video inerenti la flora e la fauna locale.

 

E poi ancora sarà possibile apprezzare la mostra fotografica di Mario Benigni, i figuranti rappresentanti gli antichi mestieri, per i più piccoli ci sarà la possibilità di intraprendere passeggiate a cavallo o di impegnarsi nei laboratori per fare il pane oppure ancora per imparare i rudimenti dell’arrampicata sportiva.

 

Alle 14 di sabato verrà inaugurato il Sentiero della Ciuiga, una passeggiata per il paese volta a riscoprire sia i luoghi dove l’insaccato di carne di maiale e rapa veniva confezionato e conservato, sia le bellezze dell’architettura rurale del borgo: due ore circa di passeggiata, adatta a tutte le età.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
24 September - 19:13
Una lettera per chiedere maggiori controlli contro le speculazione sugli alpeggi è stata consegnata all’assessora Zanotelli, i pastori [...]
Economia
24 September - 19:20
Al teatro Sociale di Trento i maggiori esponenti del movimento calcistico a livello italiano hanno cercato di rispondere alle questioni più [...]
Cronaca
24 September - 18:22
In Veneto, fino alla fine di settembre, è stata sospesa la caccia per diverse specie di uccelli migratori, inoltre sarà vietato l’utilizzo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato