Contenuto sponsorizzato

Comunicare con i nostri animali è possibile. L'incontro con "l'uomo che parla con i leoni" e il "veterinario sistemico familiare"

Questa sera in via Clarina ci saranno Stefano Cattinelli e Andrea Contri per discutere delle nuove prospettive della relazione uomo-animale

Pubblicato il - 13 settembre 2018 - 12:31

TRENTO. Leggere il comportamento dei nostri amici a quattro zampe, capirne sguardi, segnali, intenzioni. Questa sera nella sala circoscrizionale Clarina (via Clarina 2/1) ci sarà un incontro davvero particolare per tutti gli amanti degli animali. A confrontarsi, per la prima volta insieme a Trento, Stefano Cattinelli e Andrea Contri per discutere delle nuove prospettive della relazione uomo-animale.

 

I due sono uno, Stefano Cattinelli, un medico veterinario esperto in omeopatia e fiori di Bach e costellazioni familiari, che pratica la veterinaria sistemico familiare, che considera il disagio fisico ed emozionale dell’animale come un messaggio e uno stimolo per la crescita della persona e del suo “sistema familiare”. Cosa vuol dire? Che tutto va affrontato in maniera sistemica e quindi, anche la malattia dell'animale o le problematiche comportamentali vengono approcciate non come questioni da risolvere coercitivamente ma come opportunità di cambiamento e crescita per tutto il nucleo. Insomma l’animale, in questi casi, si fa portatore all’interno della sua famiglia umana di un messaggio volto a cambiare abitudini e comportamenti dei suoi stessi padroni.

 

L'altro, Andrea Contri, è conosciuto come il ''dottore che parla agli animali'', dai cani ai gatti e ai leoni. Ingegnere ambientale modenese, porterà nel corso della serata la sua esperienza di comunicazione intuitiva con gli animali e quindi come parlare con loro. Il suo lavoro, iniziato nel 2010 in Sudafrica con i leoni bianchi, si nutre delle esperienze sciamaniche apprese direttamente nel continente africano. Oggi Andrea fornisce le sue consulenze a centinaia di persone che si rivolgono a lui perché attraverso la comunicazione intuitiva si metta in contatto col loro animale. Ma non è solo con gli animali domestici che Andrea Contri ha a che fare: è stato convocato anche dal Parco Nazionale d’Abruzzo per una comunicazione con gli orsi, a testimonianza dell’efficacia del suo lavoro.

 

L'appuntamento, allora, per tutti è alle 20.30 in via Clarina 2/1.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 15:57

Il capogruppo di Agire spiega : "Dal '78 ad oggi abbiamo avuto più di 6 milioni di aborti, ovviamente non mi permetto di giudicare, però non posso tacere sul fatto che in quei 6 milioni, non c'erano solo bambini di sesso maschile ma anche di sesso femminile. Anche in questo caso è femminicidio”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato