Contenuto sponsorizzato

Oscar 2018: 'La forma dell'acqua' è Miglior film

L'italiano 'Chiamami col tuo nome' di Luca Guadagnino, ambientato tra campagna e montagne lombarde e il lago di Garda, si aggiudica la statuetta per Miglior sceneggiatura non originale

Di Cinzia Patruno - 05 marzo 2018 - 05:47

LOS ANGELES. And the Oscar goes to... 'La forma dell'acqua' sbaraglia come Miglior film e Miglior regia a Guillermo del Toro.

 

"Oscar ha novant'anni - spiega il presentatore, il comico Jimmy Kimmel -, sarà sicuramente in poltrona a godersi lo show". Già, perché la cerimonia degli Academy Awards è arrivata alla sua novantesima edizione.

 

Record di nomination e Leone d'oro alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia per 'La forma dell'acqua' di Guillermo del Toro. Miglior film (vinto), miglior regia (vinta), migliori attrici protagonista e non protagonista solo per citare alcune delle tredici nomination. Una fiaba non convenzionale, ispirata ai classici film anni Cinquanta, che ribalta le sorti dimostrando che non sempre il mostro è quello che pensiamo.

 

Otto le nomination per il colossal 'Dunkirk' e ben sette per l'originale 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri'.

 

La statuetta per Miglior attore va a Gary Oldman per la trasformazione in Winston Churchill ne 'L'ora più buia'. L'anticonvenzionale Frances McDormand vince come Leading actress in 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' e invita le donne in sala ad alzarsi.

 

Ma l'orgoglio italiano abbraccia la pellicola del siciliano Luca Guadagnino, candidato a Miglior film con la produzione americana 'Chiamami col tuo nome'. Un delicato approccio all'amore nella torrida estate della pianura lombarda, con scorci incredibilmente poetici sulle alpi bergamasche e persino sul lago di Garda. "Io credo moltissimo nell'ambizione verso l'eccellenza", diceva il regista, e lo si percepisce perfettamente. L'ultimo capitolo della sua trilogia sul desiderio, che era iniziata con 'Io sono l'amore' e proseguita con 'A bigger splash', è poesia pura. Nato per essere un feel good movie, 'Chiamami col tuo nome' finisce per insegnare qualcosa, emoziona e convince.

 

Per quanto riguarda la categoria ambitissima di Miglior attore e attrice non protagonisti, Sam Rockwell si aggiudica il premio per la sua interpretazione di un ottuso poliziotto della provincia americana in 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri'. Miglior supporting actress è Allison Janney, perfetta nei panni della madre oppressiva della pattinatrice statunitense Tonya Harding interpretata da Margot Robbie in 'I, Tonya'.

 

Diritti civili al centro di questa novantesima edizione degli Academy Awards. "Aprite il vostro cuore all'amore", queste le parole di Daniela Vega, la prima attrice transessuale che ha presentato Sufjan Stevens, candidato per Miglior canzone con 'Mystery of love', colonna sonora di 'Chiamami col tuo nome'. L'attrice cilena è la protagonista di 'Una donna fantastica', pellicola cilena vincitrice dell'Oscar a Miglior film straniero. Ma anche l'esibizione 'in nero' contro la violenza e per l'emancipazione della canzone 'Stand up for something' e l'appello dell'associazione 'Time's up'.

 

Abbastanza annunciato l'Oscar nella categoria Miglior trucco: circa quattro ore al trucco per quarantotto giorni hanno trasformato Gary Oldman in un credibilissimo Winston Churchill al suo primo mandato come Primo ministro del regno Unito nel 1940.

 

Abiti sobri e in linea con il personaggio interpretato da un Daniel Day Lewis alla sua ultima apparizione cinematografica hanno trionfato nella categoria di Migliori costumi: 'Il filo nascosto' ha conquistato il premio. Il costumista Mark Bridges aveva già vinto nella stessa categoria con 'The artist'.

 

Parlando di sonoro, fa il pieno 'Dunkirk', aggiudicandosi Miglior sonoro e Miglior montaggio sonoro.

 

Una curiosità riguarda la categoria di Miglior cortometraggio d'animazione, che ha visto trionfare il campione di pallacanestro Kobe Bryant per il corto 'Dear basketball' che racconta la vita dell'atleta. Disney trionfa ancora una volta con la favola ambientata in Messico 'Coco', portabandiera nella celebrazione della diversitàMiglior film d'animazione.

 

Di seguito, tutte le categorie con relative candidature, in grassetto il vincitore.

 

Miglior film: 
Chiamami col tuo nome 
L'ora più buia 
Dunkirk 
Scappa - Get Out 
Lady Bird 
Il filo nascosto 
The Post 
La forma dell'acqua - The Shape of Water 
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

 

Miglior regia:
Christopher Nolan - Dunkirk 
Jordan Peele - Get Out 
Greta Gerwig - Lady Bird 
Paul Thomas Anderson - Il filo nascosto 
Guillermo del Toro - La forma dell'acqua - The Shape of Water

 

Miglior attore protagonista:
Timothée Chamalet - Chiamami col tuo nome 
Daniel Day-Lewis - Il filo nascosto 
Daniel Kaluuya - Get Out 
Gary Oldman - L'ora più buia 
Denzel Washington - Roman J. Israel, Esq.

 

Miglior attrice protagonista: 
Sally Hawkins - La forma dell'acqua - The Shape of Water 
Frances McDormand - Tre manifesti a Ebbing, Missouri 
Margot Robbie - I, Tonya 
Saorsie Ronan - Lady Bird 
Meryl Streep - The Post

 

Miglior sceneggiatura originale: 
The Big Sick 
Scappa - Get Out 
Lady Bird 
La forma dell'acqua - The Shape of Water 
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

 

Miglior sceneggiatura non originale: 
Chiamami col tuo nome 
The Disaster Artist 
Logan 
Molly's Game 
Mudbound

 

Miglior fotografia: 
Blade Runner 2049 
L'ora più buia 
Dunkirk 
Mudbound 
The Shape of Water

 

Miglior canzone: 
Mighty River - Mudbound 
Mistery of Love - Chiamami col tuo nome 
Remember Me - Coco 
Stand Up for Something - Marshall 
This is Me - The Greatest Showman

 

Miglior colonna sonora originale: 
Dunkirk 
Il filo nascosto 
The Shape of Water 
Star Wars: Gli ultimi Jedi 
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

 

Miglior attore non protagonista:

Willem Dafoe - Un sogno chiamato Florida 
Woody Harrelson - Tre manifesti a Ebbing, Missouri 
Richard Jenkins - The Shape of Water 
Christopher Plummer - Tutti i soldi del mondo 
Sam Rockwell - Tre manifesti a Ebbing, Missouri

 

Miglior attrice non protagonista:
Mary J. Blige - Mudbound 
Allison Janney - I, Tonya 
Lesley Manville - Il filo nascosto 
Laurie Metclaf - Lady Bird 
Octavia Spencer - The Shape of Water

 

Miglior montaggio:
Baby Driver 
Dunkirk 
I, Tonya 
The Shape of Water 
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

 

Miglior trucco e acconciature:
L'ora più buia 

Victoria e Abdul 
Wonder

 

Migliori costumi:
La Bella e la Bestia 
L'ora più buia

Il filo nascosto
The Shape of Water 
Victoria e Abdul

 

Miglior documentario:
Abacus: Small Enough to Jail 
Faces Places 
Icarus 
Last Men in Aleppo 
Strong Island

 

Miglior film straniero:

Una donna fantastica (Cile) 

L'insulto (Libano) 
Loveless (Russia) 
Corpo e anima (Ungheria) 
The Square (Svezia)

 

Miglior montaggio sonoro:
Baby Driver 
Blade Runner 2049 
Dunkirk 
The Shape of Water 
Star Wars: Gli ultimi Jedi

 

Miglior sonoro: 
Baby Driver 
Blade Runner 2049 
Dunkirk 
The Shape of Water 
Star Wars: Gli ultimi Jedi

 

Miglior scenografia: 
La Bella e la Bestia 
Blade Runner 2049 
L'ora più buia 
Dunkirk 
The Shape of Water

 

Miglior cortometraggio d'animazione:
Dear Basketball 

Garden Party 
Lou 
Negative Space 
Revolting Rhymes

 

Miglior film d'animazione:
Baby Boss 
The Breadwinner 
Coco 
Ferdinand 
Loving Vincent

 

Migliori effetti speciali: 
Blade Runner 2049 
Guadiani della Galassia Vol.2 
Kong: Skull Island 
Star Wars: Gli ultimi Jedi 
The War - Il pianeta delle scimmie

 

Miglior cortometraggio documentario:
Edith + Eddie 
Heaven is a Traffic Jam on the 405 
Heroin(e) 
Knife Skills 
Traffic Stop

 

Miglior cortometraggio: 
DeKalb Elementary 
The Eleven O'Clock 
My Nephew Emmett 
The Silent Child 
Watu Wote / All of Us

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:38

La città gardesana è stata scelta perché da anni ospita una comunità molto attiva di raeliani che promettono: “Entro il 2035 gli Elohim giungeranno sulla terra ma solo dopo che la loro ambasciata sarà costruita”

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato