Contenuto sponsorizzato

Parte il mese con Hemingway allo Spazio Off

Da domani  "H/Il campione del mondo" in scena fino al 14 dicembre sul palco in Port'Aquila per quattro sere a settimana. Ma l'iniziativa di Trento Spettacoli ha un ampio respiro multidisciplinare con incontri di approfondimento, degustazioni di vino i cucina, sport. Il tutto "dedicato" al grande scrittore tra guerra, pace, amicizia senza morale e senza giudizio

Pubblicato il - 05 novembre 2019 - 09:08

 

TRENTO. Dopo l'esperimento della Russelliana del gennaio 2018 con un mese di spettacoli, incontri e altri eventi dedicati al grande filosofo gallese Bertrand Russell, Spazio Off conclude il 2019 con una nuova sfida culturale di ampio respiro. Dal domani, 6 novembre fino al 14 dicembre il piccolo spazio di Port’Aquila a Trento diventerà il centro nevralgico di spettacoli, incontri, presentazioni di libri, reading e recital dedicate a Ernest Hemingway.

 

 Il piatto forte del programma sono le dodici repliche della nuova produzione di casa, ‘H / Il Campione del Mondo. Sette round con Ernest Hemingway’, in scena  tutte le sere di mercoledì, giovedì, sabato e domenica alle ore 21 allo Spazio Off. Nelle sere di sabato 9, 16 e 23 novembre in programma alla fine dello spettacolo tre incontri: il primo con Alberto Luca e Giandomenico Cortese del Museo Hemingway di Bassano del Grappa (Vi); si prosegue sabato 16 con l’incontro con Andrea di Robilant, autore di ‘Autunno a Venezia. Hemingway e l’ultima musa’ (Corbaccio Editore, 2018), e infine l’incontro con Enrico Rotelli, ultimo collaboratore di Fernanda Pivano, oltre scrittore, curatore e traduttore.

 

 Completano il mese di novembre tre venerdì davvero speciali, che puntano a far dialogare mondi apparentemente lontani come quelli della letteratura, del vino, della cucina e dello sport, ma che Hemingway ha saputo mettere in relazione nella sua vita e nelle sue opere.

 

 Il primo di questi appuntamenti è per venerdì 8 novembre alle 19,30 all’Enoteca Grado 12 di Trento con ‘Un segno di civiltà. Al bar con Hemingway’, aperitivo con degustazione di cocktail e vini a tema hemingwayano. Si prosegue venerdì 15 novembre, con una cena gourmet ispirata alle opere e alla vita del grande scrittore americano, a cura di Edoardo Fumagalli, nuovo chef del ristorante due stelle Michelin Locanda Margon. Ci si sposta poi alla Palestra New Athletic Team di Rovereto per la serata di venerdì 22 novembre: alle 20,30 in programma in questa insolita location una serata ispirata al racconto ’50 Bigliettoni’ di Ernest Hemingway che racconta un incontro di pugilato. L’attore Emanuele Cerra, assieme a uno sparring partner pugilistico, e a Stefano Detassis nei panni dello speaker, salirà sul ring della palestra in zona Baldresca per far prendere vita e corpo alle parole dello scrittore, notoriamente grande appassionato di boxe.

 

A partire dal domani anche la Biblioteca Comunale di Trento ospiterà nella sua sala principale una vetrina bibliografica su Ernest Hemingway, con una proposta ragionata di libri in prestito di e sul grande autore americano per tutti i lettori e i tesserati del Sistema bibliotecario trentino.

 Allo Spazio Off, invece, sarà disponibile in vendita in tutte le sere di spettacolo una scelta delle migliori edizioni dei romanzi e dei racconti hemingwayani, a cura della Libreria Einaudi di Trento. Infine, come di consueto allo Spazio Off le serate di spettacolo saranno accompagnate dai vini della cantina La Vis: in questo caso un Cabernet Trentino Doc con una serie limitata di bottiglie che saranno ‘griffate’ con un’etichetta realizzata ad hoc dalla giovane grafica Elisa Vinciguerra, autrice di tutta la compagna visual dell’iniziativa.

 

H / IL CAMPIONE DEL MONDO, sette round con Ernest Hemingway, uno spettacolo conWoody Neri e Stefano Pietro Detassis  per la scrittura scenica collettiva e la 
drammaturgia Maura Pettorruso, scenografia Stefano Zullo, luci Alberto Biasutti, costumi Tessa Battisti per l'organizzazione Daniele Filosi.La regia è di Stefano Cordella.

Un a produzione TrentoSpettacoli. Si tratta del progetto vincitore del bando ‘Vetrina delle Idee per Produzioni Culturali Originali 2018’ creato in collaborazione con
Museo Hemingway e della Grande Guerra / Fondazione Luca - Bassano del Grappa.

 

 Nel 1919 un giovane Ernest Hemingway, appena rientrato negli Usa dalla Prima Guerra Mondiale, scrive ‘La scomparsa di Pickles McCarty’. Il racconto, uno dei primi del grande scrittore americano, non verrà mai pubblicato nelle raccolte ufficiali rimanendo, a tutt'oggi, sostanzialmente un inedito. È la storia di Pickles McCarty, un pugile americano promettente che scompare poco prima di vincere il titolo mondiale dei pesi medio-massimi.

 

 Il racconto contiene in nuce molti dei temi che Ernest Hemingway svilupperà nelle sue opere successive; è acerbo, a tratti ingenuo, giovanile. Eppure, il suo fascino risiede nel fatto che vi si ritrovano le tracce di tutto quello che l’Hemingway uomo e scrittore diventerà, sia nella ricerca stilistica sia nelle tematiche che lo accompagneranno in ogni suo romanzo a venire. C'è l'azione. Ci sono la guerra e il ripudio della guerra. Ci sono il coraggio e l'incoscienza. C'è l'incontro con l'altro. C'è tutto il senso della vita che solo davanti alla morte assume il suo senso più potente. E c'è l'amicizia, senza morale e senza giudizio.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato