Contenuto sponsorizzato

Quando il suono sperimenta tutti i linguaggi

Mercoledì 23 a Rovereto, auditorium Melotti, tornano gli appuntamenti della rassegna Musica Macchina del Centro Santa Chiara che offrono alle 18 e alle 21 diverse e stimolanti performances con il ciollettivo ravennate Mu,  la compositrice francese Radiguè e le musiciste Julia Eckhardt e Robinson

Pubblicato il - 21 gennaio 2019 - 09:46

ROVERETO. Mercoledì 23 gennaio giunge al quarto appuntamento la stagione 2018/19 di Musica Macchina, la rassegna del Centro Servizi Culturali Santa Chiara dedicata alla ricerca sonora sperimentale, con un orecchio di riguardo per i linguaggi della musica elettronica contemporanea. La serata sarà articolata in due momenti: alle ore 18.00, nel Basement dell’Auditorium Melotti di Rovereto, il collettivo ravennate MU presenterà RADIO88, format sonoro eseguito dal vivo, derivato dall'integrazione di quattro modelli di comunicazione e condivisione: la sessione di ascolto guidata, il commentario, il radiodramma, la playlist.

 

 Alle ore 21.00, invece, in Auditorium sarà protagonista la musica della compositrice francese ÉLIANE RADIGUE, eseguita in solo e in duetto dalla clarinettista franco-americana Carol Robinson e dalla violista tedesca Julia Eckhardt.

 Éliane Radigue (1932), figura storica e fondante della composizione contemporanea francese, è rimasta affascinata dall’idea che i nostri corpi siano immersi e legati in un oceano di onde elettromagnetiche che mettono in contatto la Terra con il Sole, i sistemi e le galassie che costituiscono l’universo. Questa immagine, unita al richiamo all’essenzialità del principio del rasoio di Ockham, è stata fonte d’ispirazione per la serie di composizioni senza termine prestabilito che Radigue ha intitolato Occam Océan e a cui è dedicato il programma delle performance serali di questo appuntamento curato insieme al collettivo MU.  Si alterneranno nel programma serale la compositrice e clarinettista franco-americana Carol Robinson, che eseguirà il solo per clarinetto basso Occam XVI, e Julia Eckhardt, violista tedesca attiva a Bruxelles, con il solo per viola Occam IV.

 

Julia Eckhardt è una musicista e curatrice attiva nei campi della composizione e dell’improvvisazione. È fondatrice e direttrice artistica dello spazio Q-O2 di Bruxelles.
Come performer di musica composta e improvvisata ha collaborato, dal vivo e su disco, con artisti come Éliane Radigue, Phill Niblock, Pauline Oliveros, Jennifer Walshe, Rhodri Davies, Taku Sugimoto, Manfred Werder, Lucio Capece e molti altri.
Con Leen De Graeve è autrice di The Second Sound, libro-conversazione su gender e musica.

Carol Robinson è una compositrice e clarinettista franco-americana, anche se questa è forse una definizione riduttiva per descrivere l’eclettismo della sua esperienza e passione. Cresciuta come clarinettista classica, si è diplomata presso l’Oberlin Conservatory negli USA prima di proseguire gli studi a Parigi. Si è esibita per realtà e festival come Festival d’Automne, MaerzMuzik, Archipel, RomaEuropa Festival, Wien Modern. I suoi recenti lavori su disco mostrano l’ampio respiro del suo lavoro. Oltre alle sue composizioni Billows, Laima e Cross-Currents, ha registrato interpretazioni di compositori contemporanei come Giacinto Scelsi, Luigi Nono, Morton Feldman, Luciano Berio, Éliane Radigue, Phill Niblock, lavorando tuttavia anche negli ambiti del rock alternativo e del jazz. 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 13:35

E' successo in una classe di una scuola elementare trentina. Ora Mohamed, arrivato due mesi fa dal Pakistan, si sente accolto e si sta impegnano per ridare tutto il bene che riceve alle sue maestre e ai suoi compagni di scuola

23 febbraio - 13:40

Rossella si ritrova con uno sfogo su tutta la schiena, il collo, il petto e fino alla gamba. Il prurito era diventato insostenibile ed è finita in ospedale in codice giallo. Tornata a casa ha ricostruito cosa era successo: ''Avevo trovato un bruchetto sulla giacca e l'ho allontanato''

23 febbraio - 05:01

L'assessore all'Istruzione delinea le coordinate della riforma: ''Punteremo sull'apprendimento linguistico in tenera età e sulla valorizzazione delle competenze dei professori''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato