Contenuto sponsorizzato

Ai Mondiali per orchestre l'Italia punta sulla "Rovereto Wind Orchestra", ma servono fondi per realizzare il sogno

Un tempo era la banda del Liceo “Antonio Rosmini”, oggi conta su 90 musicisti ed ha già vinto tre medaglie d'oro al World Music Contest. Vivaldelli: "Nel 2017 siamo stati invitati nella categoria Concerto, la più alta e sfideremo le più grandi orchestre professioniste del mondo". Loro sono tutti volontari e per questo necessitano di un aiuto, ecco come

Di Luca Pianesi - 27 dicembre 2016 - 16:30

ROVERETO. Si disputano ogni quattro anni in Olanda, in luglio, e sono considerati, a tutti gli effetti, i Mondiali per bande (World Music Contest), un enorme contest dove si sfidano i migliori collettivi del mondo. L'Italia ci sarà e si presenterà al via con una delle formazioni più attese: i 90 musicisti della Rovereto Wind Orchestra che sul "petto" possono già fregiarsi di ben tre stelle avendo già vinto la medaglia d'oro nel 2005 nella terza categoria ("Il livello più facile e abbordabile", ci spiega Lorenzo Vivaldelli che fa parte del direttivo dell'orchestra), nel 2009 nella seconda categoria e nel 2013 nella prima categoria. Ma, c'è un ma: spostare 90 musicisti, tutti volontari, per una settimana a Kerkrade costa. E siccome le risorse sono limitate e la passione non basta a prendere aerei e prenotare stanze d'albergo la soluzione può arrivare dal crowdfunding e dalla rete.

 

"Per l'edizione 2017 siamo stati invitati nella categoria Concert Division - racconta Vivaldelli, talentuoso clarinetto dal 2006 con la Wind Orchestra - quella più alta, quella dove ci si presenta con un concerto completo, personale, di un'ora, senza brani imposti dalla giuria. E' una contest molto selettivo in cui gareggiano circa 20 orchestre di fiati, provenienti da tutto il mondo e vi si può accedere solamente su chiamata diretta da parte degli organizzatori. Noi siamo stati selezionati dopo che ci hanno sentiti al Maggio Musicale Fiorentino dove avevamo eseguito la prima sinfonia di Franco Cesarini. Ma ci sono rivali agguerritissimi. Bande professioniste come l'orchestra di fiati Buñol una delle più importanti del mondo. Loro suoneranno poco prima di noi che eseguiremo pezzi solo italiani e con tema portante la montagna".

 

La Rovereto Wind Orchestra è nata nel 1997 come banda del Liceo “Antonio Rosmini” di Rovereto trasformandosi, poi, nel corso degli anni, in quel che è oggi, attraverso un ambizioso percorso musicale sotto la guida del maestro Andrea Loss. Negli anni sono arrivati i premi internazionali, le esibizioni concertistiche in tutto il mondo e, recentemente, anche una "sudata" sede in quel di Rovereto. Tutto è fatto a scopo puramente volontaristico e anche gli elementi che arrivano dal bresciano e dal Veneto a suonare, almeno una volta alla settimana, per le prove dell'orchestra, lo fanno a loro spese senza percepire un euro. Anche per questo diventa necessario reperire fondi. Trasferire un organico di 90 musicisti con tutti gli strumenti a Kerkrade, in Olanda, e restarvi per una settimana di prove, incontri e poi, per l'unico, decisivo, fondamentale, concerto (dopo mesi di preparazione, infatti, tutto si giocherà nell'arco di un'ora di esibizione) è un compito arduo sia per motivi organizzativi che puramente monetari.

 

Ecco allora l'idea: una raccolta fondi su internet. Ad oggi l'orchestra ha già ricevuto più di 1.000 euro ma ne mancano ancora almeno 4.000. "Le donazioni possono essere fatte tramite il sito eppela - conclude Lorenzo Vivaldelli - e possono essere di vario tipo, dai 10 in su. In cambio noi inviamo anche il nostro Cd e dei premi strutturati in base al tipo di donazione. Al mega donatore, quello che arriva ai 1.000 euro, faremo un concerto ad hoc". Per aiutare la Rovereto Wind Orchestra a portare in Italia la quarta stelletta mondiale, la più prestigiosa, allora, non resta che cliccare qui. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

25 settembre - 15:32

Il maltempo sta coinvolgendo anche le nostre zone. In Trentino, al momento, si segnalano forti precipitazioni mentre in Alto Adige ci sono anche danni legati alla grandine

25 settembre - 10:56

Quattro giorni di pulizie no stop per la Compagnie du Mont Blanc. Dopo l'innalzamento delle temperature dei giorni scorsi, sono riemerse dalla neve grandissime quantità di rifiuti e rottami. L'operazione di recupero si è concentrata nei pressi della funivia panoramica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato