Contenuto sponsorizzato

Il magico Zecchino D'Oro, un musical che farà bingo

Approderà anche a Trento, (e Bolzano), la produzione che vuole rendere omaggio tra nostalgia e divertimento al concorso canoro per bambini. Collaborazione tra Antoniano di Bologna, Fondazione Aida e Centro Servizi Culturali Santa Chiara. Una grande festa itinerante per piccoli brani che hanno fatto la storia.

Pubblicato il - 06 ottobre 2017 - 17:55

TRENTO." Il Caffè della Peppina", "Volevo un Gatto Nero" oppure "Quel bulletto del carciofo". Chi di noi, almeno una volta, non ha sentito e cantato queste canzoni? Canzoni che hanno segnato la nostra infanzia e che, oggi, rappresentano e raccontano la vita dello Zecchino d’Oro il celebre festival canoro dedicato ai bambini. Un regalo in musica che vuole rendere omaggio a un appuntamento diventato tradizione: il concorso canoro “Lo Zecchino d’Oro” che tocca quest’anno il traguardo della sessantesima edizione.

 

 Ecco allora “Il Magico Zecchino d’Oro”, un titolo che già è un programma. Un musical davvero particolare nato dalla collaborazione tra Antoniano di Bologna, Fondazione Aida di Verona e Centro Servizi Culturali S. Chiara con il sostegno di Geomag l’azienda grazie alla quale si è resa possibile la produzione. Il progetto è stato illustrato a Trento nel corso di una Conferenza Stampa dal direttore CSC, Francesco Nardelli e da Meri Malaguti, direttore generale di Fondazione Aida.

 

Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti il regista del Musical, Raffaele Latagliata e Fabrizio Palaferri, responsabile “Antoniano Production”. Il debutto sarà il prossimo 12 novembre negli spazi dell’Antoniano a Bologna e sarà anticipato da due anteprime speciali in calendario il 22 ottobre al Teatro Cristallo di Bolzano e il 5 novembre al Teatro Auditorium di Trento all’interno della rassegna “Anch’io a Teatro con mamma e papà”. 

 

  Il Musical sarà, infatti, una grande festa itinerante che  proseguirà con un tour in alcuni dei maggiori teatri e sarà anticipato da due anteprime speciali in delle più importanti città italiane.

 

Ma cosa ci dobbiamo aspettare da “Il Magico Zecchino d’Oro”? Uno spettacolo nello spettacolo in cui le canzoni saranno protagoniste assolute insieme alla fantasia e un pizzico di magia. Ricordi, emozioni, sensazioni, momenti vissuti e da rivivere questo e tanto altro sarà presente in quello che può essere definito un fantasy musicale in grado di sorprendere tutti, grandi e piccini.   Protagonista della trama, Alice una bambina che, a volte, ha paura del buio.

 

  Con lei, in scena, l’Omino della Luna che manda i sogni ai bimbi mentre dormono grazie al tintinnio dello zecchino d’oro di cui, invece, vuole impadronirsi la Strega Obscura. Non mancheranno, poi, le avventure e gli incontri con alcuni dei personaggi più famosi delle canzoni che hanno fatto la storia dello Zecchino d’Oro. Un regalo che l’Antoniano si fa e ci fa per vivere insieme quest’occasione davvero particolare nel suo genere. 

 

  La regia de “Il Magico Zecchino d’Oro” è affidata a Raffaele Latagliata che, diplomatosi presso la BSMT Bernstein School of Musical Theatre, vanta una lunga collaborazione con la Compagnia della Rancia. Insieme a Pino Costalunga, attore e regista esperto di letteratura per l'infanzia, curerà anche la drammaturgia.

 

  Il team creativo è una conferma per le produzioni musical di Fondazione Aida. Le scenografie di Andrea Coppi, i costumi e gli oggetti di scena di Antonia Munaretti con Nadia Simeonova, le coreografie curate da Elisa Cipriani e Luca Condello ballerini solisti del Corpo di ballo dell'Arena di Verona, gli arrangiamenti musicali a firma di Patrizio Maria D'Artista giovane compositore e arrangiatore di colonne sonore per cinema e teatro.

 

 Importante il contributo dello scenografo Paolino Libralato che rappresenta un grande valore aggiunto.   Il cast degli attori/cantanti, che rappresenta una vera garanzia, sarà composto da Gennaro Cataldo, Stefano Colli, Enzo Forleo, Maddalena Luppi, Giada Maragno e Rebecca Pecoriello. 

 

  Come si può immaginare le canzoni saranno protagoniste assolute di questa produzione. I testi musicali più celebri e più conosciuti dello Zecchino d’Oro sono stati selezionati appositamente per diventare la colonna sonora de “Il Magico Zecchino d’Oro”. Canzoni che sono state pensate dai bambini, cantate e votate da loro nel corso degli anni e  che ora, in questa particolare occasione, diventano parte integrante della drammaturgia teatrale. Protagoniste in modo nuovo, rinnovato e rivisitato pur mantenendo il loro stile e la loro autenticità.

 

 Una curiosità, questa, che rappresenta anche il valore aggiunto del “Il Magico Zecchino d’Oro” che si prospetta essere davvero uno spettacolo coinvolgente e adatto a tutti, grandi e piccini.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato