Contenuto sponsorizzato

Ritorno sul Don, la Valle di Sole commemora i caduti e dispersi in Russia

Il Gruppo Alpini di Mezzana consegnerà una targa speciale ad Aldo Zorzi, classe 1922, reduce vivente della spedizione italiana sul fronte orientale. Saranno presentati anche i dati "Gruppo storico di Ricerca dei Caduti in Russia" del cav. Morandi

La foto emblema della Campagna italiana in Russia 1941-1943 (gentile concessione del Gruppo Alpini di Mezzana)
Di Luca Andreazza - 16 settembre 2016 - 21:04

DIMARO. Un invito alla memoria, un momento di aggregazione e l'occasione per presentare ai parenti dei combattenti della Valle di Sole, Pejo e Rabbi, caduti e dispersi nella campagna di Russia, del lavoro di raccolta dati del "Gruppo storico di Ricerca dei Caduti in Russia". Tutto questo è l'evento di commemorazione "Ritorno sul Don" organizzato dal Gruppo Alpini di Mezzana sabato 17 alle 17 al Teatro Comunale di Dimaro

 

"Alla presenza dei gonfaloni dei Comuni, l'evento prevede un momento di commemorazione con la consegna da parte dei Sindaci della Valle di Sole di una targa ai parenti - spiega Giovanna Ravelli, ideatrice e coordinatrice della manifestazione e pronipote di un disperso nella campagna in Russia -. Un appuntamento importante anche per ringraziare il cavalier Morandi, che dagli anni '80 cerca di approfondire le ricerche e conservare la memoria del sacrificio dei combattenti italiani ai congiunti che da allora non ebbero più notizie dei loro cari dispersi".

 

Ritorno sul Don: commemorazione dei caduti e dispersi nella campagna di Russia

La serata, condotta da Mirko Erspan, vuole ricordare i 59 caduti oppure dispersi della campagna sul fronte orientale svoltasi fra il 1941 e il 1943; sarà inoltre l'occasione per festeggiare con una targa speciale Aldo Zorzi, classe 1922 di Malè, reduce vivente da quella spedizione che vide l'esercito italiano perdere una stima di oltre 76.000 combattenti e oltre 40.000 soldati feriti e congelati. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 marzo - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato