Contenuto sponsorizzato

Al via il percorso per la candidatura di Trento a Capitale europea del volontariato 2024: cinque incontri per le realtà che vogliono contribuire al piano strategico

Trento ha deciso di candidarsi come Capitale europea del volontariato 2024. Inizia così il percorso partecipato per definire il piano strategico con 5 incontri per le realtà che operano nel volontariato. Maule: "Oltre alla candidatura sarà un’occasione di rilancio per le associazioni che operano in questo ambito"

Pubblicato il - 24 January 2022 - 21:33

TRENTO. "La città ha deciso di partecipare alla candidatura a Capitale europea del volontariato 2024 e noi proseguiamo con il nostro progetto. Le date sono aperte a tutte le persone che fanno parte di un’associazione o un ente e che possono portare un contributo al piano strategico", ha dichiarato l’assessora Chiara Maule.

 

Lo scorso 3 dicembre è stato annunciato ufficialmente in conferenza stampa l'inizio del percorso che porterà Trento a candidarsi come Capitale europea del volontariato 2024 (Qui l'articolo). "Speriamo – prosegue Maule – che per queste associazioni sia un’occasione di rilancio: è a questo che va il nostro pensiero, oltre che a vincere la candidatura".

 

La sfida è individuare le azioni prioritarie che permettano alla città di supportare e rafforzare, nei prossimi cinque anni, la collaborazione con le cittadine e i cittadini attivi, le organizzazioni di volontariato e le realtà non profit. Una collaborazione che parte con l'invito alle realtà formali e informali che operano nel volontariato nei diversi sobborghi e quartieri a partecipare a uno dei cinque incontri organizzati in diversi luoghi e orari:

  • giovedì 3 febbraio dalle 20.00 alle 22.30 online
  • venerdì 4 febbraio dalle 17.30 alle 20.00 a Cognola
  • sabato 5 febbario dalle 9.30 alle 12.00 a Palazzo Geremia
  • giovedì 17 febbraio dalle 20.00 alle 22.30 a Baselga del Bondone
  • venerdì 18 febbraio dalle 17.00 alle 19.30 a Madonna Bianca

Per iscriversi basta compilare il form al link che verrà inviato via mail e disponibile anche sul sito del Comune. Se il contesto pandemico non permettesse di svolgere i laboratori in presenza, verranno date le indicazioni necessarie per la partecipazione online.

 

Gli incontri sono laboratori interattivi dove i partecipanti porteranno le proprie esperienze e proposte in rappresentanza del mondo del volontariato, per cominciare a costruire insieme un piano di azioni condiviso. Per esigenze organizzative, in base alle iscrizioni raccolte, potrà essere effettuata una selezione che garantisca la rappresentatività di diversi ambiti del volontariato e un'efficace gestione degli incontri.

 

Il percorso proseguirà nel mese di marzo con un questionario che sarà proposto alle cittadine e ai cittadini interessati e si concluderà in primavera con una restituzione pubblica di quanto raccolto e condiviso. Per informazioni e chiarimenti è possibile scrivere a [email protected].

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 20:51
Il 54enne Enrico Giovannini è precipitato mentre tentava di raggiunge la cima Presanella, Barbara De Donatis, di soli 29 anni, è morta per un [...]
Cronaca
22 maggio - 20:31
All'alba era partito con ramponi e piccozza, oltre agli sci agganciati allo zaino, per raggiungere la vetta con l'amico Andrea Bonn. Era molto [...]
Cronaca
22 maggio - 16:45
In alcuni casi oltre alla pioggia è arrivata anche la grandine che nella zona di Folgaria e Lavarone ha raggiunto le dimensioni di una pallina da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato