Contenuto sponsorizzato

Nasce il comitato "Contiamoci per contare" per creare una rete tra le associazioni culturali del territorio: "Vogliamo offrire di più al Trentino"

Un comitato di 9 membri per sviluppare i punti emersi durante la tre giorni all'insegna dell'arte per valorizzare peculiarità e mission di ogni realtà e promuoverne la crescita per restituire qualcosa di più al territorio. L’ideatore Marco Consoli ha esposto tali punti argomentando e promovendo i momenti di scambio di idee

Di F.C. - 04 dicembre 2022 - 08:44

TRENTO. Un comitato di 9 membri per sviluppare i punti emersi durante la convention "Contiamoci per contare", con l’intento di far incontrare tutte le Associazioni culturali, creare una grande rete di interscambio, valorizzare peculiarità e mission di ogni realtà e promuoverne la crescita per restituire qualcosa di più al territorio (Qui l'articolo).

 

La convention, svoltasi in una tre giorni all'insegna della moda, della musica e della cultura, si è tenuta il  20 novembre 2022 nella sede del Coni di Trento. Durante le 4 ore sono stati proposti alcuni punti programmatici che hanno riscontrato grande interesse e condivisione da parte dei rappresentanti delle associazioni presenti.

 

"Un'esigenza forte che sento è mettere insieme tutte le associazioni culturali del Trentino - dichiarava nella sua presentazione il presidente dell'associazione Trediciarti e organizzatore Marco Consoli - per creare qualcosa di grande e potente. Da sole si conta meno, insieme possiamo contribuire molto di più. Creare una sinergia che alla fine venga istituzionalizzata". 

 

Dopo le presentazioni sono stati introdotti dalla coordinatrice della convention Patrizia Pace i punti relativi al macro argomento "Esigenza di fare squadra" e in particolare: quale è il valore della rete e il senso di creare connessioni? Programmazione di incontri con Assessorati alla cultura (Regione, Provincia, Comuni), Apt, Pro Loco; predisposizione calendario eventi organizzati da tutte le Associazioni partecipanti e diversificazione dell'offerta culturale; pianificazione incontri con i Service e tecnici per economie di scala; sviluppo progetti di cooperazione per partecipazione a bandi, anche europei, per l'ottenimento di contributi pubblici.

 

Inoltre, politiche di gentlemen agreement per partecipazione agli eventi delle associazioni partecipanti; piani individuali e comuni di marketing (presenza efficace e continuativa nei media); consulenza congiunta/formazione professionale in ambito amministrativo e contabile e un piano di sviluppo qualitativo dei progetti e crescita culturale degli operatori e dei partecipanti agli eventi.

 

L’ideatore della convention Marco Consoli ha esposto tali punti argomentando e promovendo i momenti di scambio di idee. Sono intervenuti anche: Roberta Creazzo, professionista del mondo della comunicazione in particolare sui social network e il commercialista Antonino Guella, esperto del mondo dell’Associazionismo. I due professionisti hanno illustrato, ognuno per il loro settore di competenza, l’importanza di alcuni aspetti spesso trascurati dalle associazioni per mancanza di tempo e/o competenza specifica al loro interno: consulenza marketing e comunicazione,  consulenza amministrativa/contabile e strumenti associativi per le realtà del terzo settore.

 

Alla fine degli interventi dei relatori sono stati affrontati altri due punti chiave: "struttura e strumenti" e "sviluppo del progetto". La convention si è conclusa con la nomina di un comitato che avrà l’obiettivo sviluppare i punti esposti e votati all’unanimità durante la convention e definire modalità di applicazione.

 

Il comitato si incontrerà periodicamente fino alla convocazione della seconda convention prevista per la fine di novembre 2023. Sono in programma altri incontri informativi per coinvolgere un numero sempre maggiore di associazioni del terzo settore. Il comitato dovrà valutare se estendere l’invito alla partecipazione di artisti singoli, persone che fanno cultura e persone che operano nel sociale anche senza essere associati.

 

Ha partecipato agli aspetti organizzativi Eva Lavinia Maffei. Il comitato è composto da Marco Consoli, Patrizia Pace, Eva Lavinia Maffei. Marco Ciampa, Angelo de Fina, Richard Unterrichter, Adriano Frisanco, Cristiana Pivari e Gentile Polo.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
31 gennaio - 13:42
L'ex assessore Zeni: "La grande credibilità di questa terra e delle sue organizzazioni è stata consumata [...]
Cronaca
31 gennaio - 11:57
L'indagine è il secondo filone di quello che negli scorsi anni aveva già portato a fermare 18 persone sempre in Val di Fassa e in Val di Fiemme. [...]
Politica
30 gennaio - 20:52
Attesa entro fine febbraio l'approvazione del progetto in Giunta provinciale. Le risorse previste ammontano a 60 milioni. Il presidente Fugatti: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato