Contenuto sponsorizzato

Cinemart prosegue con Materia fuori posto, il docufilm che esplora il tema dello smaltimento dei rifiuti

La pellicola rappresenta il nono appuntamento della prima parte di programmazione di Cinemart, il ciclo di proiezioni realizzato dal Centro servizi culturali Santa Chiara in collaborazione con il Nuovo Cineforum di Rovereto

Pubblicato il - 25 novembre 2023 - 11:30

ROVERETO. Nono appuntamento con la prima parte di programmazione di Cinemart, il ciclo di proiezioni curato dal Centro servizi culturali S. Chiara in collaborazione con il Nuovo Cineforum di Rovereto e organizzato all’interno dell’Auditorium Melotti.

 

Dopo aver inaugurato la programmazione con la pellicola di Federico Scienza e Manuela Boezio dal titolo Dodici di noia cui ha fatto seguito L’innamorato, l’arabo e la passeggiatrice di Guiraudie, Manodopera di Alain Ughetto, A noi rimane il mondo di Armin Ferrari, Pacifiction di Albert Serra, Passages di Ira Sachs, Animali Selvatici di Cristian Mungiu, e El Juicio di Ulises de la Orden, Cinemart prosegue martedì 28 novembre con Materia fuori posto (matter out of place), pellicola firmata dal regista austriaco Nikolaus Geyrhalter. Un docufilm che esplora il tema dello smaltimento dei rifiuti.

 

Rifiuti sulle coste, rifiuti sulle montagne. Sul fondo degli oceani e nelle profondità della terra. Un’indagine intorno al tema dello smaltimento dei rifiuti in alcune aree remote del mondo, dall’Asia all’Europa passando per il deserto del Nevada fino alle Maldive. Nikolaus Geyrhalter continua così il suo lavoro di esplorazione degli spazi invisibili del mondo contemporaneo, industrializzato o meno. Spostandosi da un punto all’altro del pianeta, il regista austriaco si concentra sui gesti di chi lavora la materia da smaltire, non solo per farla scomparire ma anche per evitare che si impossessi della terra, invada il territorio, oscillando tra l’iperrealistico e il visionario, tra il grottesco e la fantascienza.

 

Il film viene proposto in versione originale sottotitolata. La proiezione verrà anticipata da Quarantasette, il cortometraggio realizzato da Jaki Dedja. Una produzione Liceo delle Arti Depero, Dipartimento Audiovisivi, classe 4D 22-23.

 

Per partecipare è previsto un biglietto di ingresso al costo di 5 euro, con una riduzione a 3 euro per i possessori della tessera del Cineforum.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Politica
05 marzo - 05:01
Il ddl orsi è stato approvato dal Consiglio provinciale di Trento dopo una lunghissima discussione in Aula. All'esterno del palazzo le proteste [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato