Contenuto sponsorizzato

Aquafil, i lavoratori in stato di agitazione pronti a fare sul serio: ''Blocco degli straordinari''

Si fa strada anche l'ipotesi del rallentamento improvviso della produzione con fermi macchina e di linea. Questo produrrebbe di conseguenza la messa in ferie o in recupero riposi dei lavoratori interinali

Pubblicato il - 18 novembre 2017 - 12:30

ARCO. Avevano messo le bandiere, avevano annunciato lo stato di agitazione, chiesto e richiesto un cenno da parte dell'azienda ma, a quanto affermano i sindacalisti, da parte di Aquafil nessuna volontà di confronto.

 

Cgil, Cisl e Uil, con l'unità sindacale allargata anche alle sigle autonome, nelle scorse settimane hanno fatto partire la protesta, lasciando però all'Rsu la decisione delle modalità, delle tempistiche e dell'intensità.

 

"Con la presente - scrive la Rsu - visto lo stato di agitazione proclamato in data 27 ottobre, avendo a tutt’oggi registrato alcuna disponibilità, siamo a comunicare quanto segue a decorrere dal 20-11-2017". E segue la lista delle azioni di contrasto che prevede il blocco degli straordinari ma non solo.

"Pur riconoscendone la grande valenza ed importanza dei Corsi di formazione - spiega la Rsu - non verranno più sottoscritti progetti formativi che prevedono finanziamenti se non anticipatamente concordati, definiti e condivisi".

Ma si pone anche la questione dello sciopero, partendo dalle modalità:  "Viste le modifiche tecnico ed organizzative intercorse nel tempo, l’accordo sulla gestione dei comandati lo riteniamo non più adeguato e necessita di una revisione cosi come previsto dal CCNL art.67, pertanto lo riteniamo sospeso fino ad una nuova ridefinizione".

 

A questo sembra aggiungersi anche l'ipotesi di una lotta non scritta come il rallentamento improvviso della produzione con fermi macchina e di linea. Questo produrrebbe di conseguenza la messa in ferie o in recupero riposi dei lavoratori interinali.

C'è inoltre da segnalare che l'impianto gemello tedesco sarà in stop da metà dicembre ai primi giorni di gennaio. E che il 27 novembre Aquafil sarà quotata in Borsa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato