Contenuto sponsorizzato

Firmato il contratto degli statali, aumenti anche per un migliaio di dipendenti trentini

Mastrogiuseppe della CGIL: "Tutto il personale dipendente in Trentino, sia pubblico che privato, ha visto un rinnovo contrattuale. Ora rimangono scoperti solo Fem ed Fbk"

Pubblicato il - 24 dicembre 2017 - 13:37

TRENTO. Con la firma del contratto degli statali, arrivano aumenti medi in linea con l'accordo del 30 novembre 2015: riguardano anche un migliaio di dipendenti della pubblica amministrazione trentina, ai quali si applicano i contratti nazionali quali agenzie fiscali, ministri ed enti pubblici non economici.

 

"La previsione dell'aumento medio degli 85 € mensili – spiega il segretario trentino della Funzione pubblica Cgil Giampaolo Mastrogiuseppe - è stata mantenuta e a questo si aggiungono importantissimi passi avanti come il superamento della legge Brunetta che bloccava la contrattazione e soprattutto la semplificazione della costituzione dei fondi per la contrattazione decentrata, la semplificazione del loro utilizzo, la gestione di permessi e l'implementazione dei diritti in generale".

 

"E finalmente, una rivisitazione del capitolo relativo alla partecipazione sindacale. Da subito inizierà anche la rivisitazione dell'ordinamento professionale. Dopo 9 anni di attesa, quindi, un ottimo risultato".

 

Con la chiusura di questo contratto, al quale seguiranno quelli nazionali delle funzioni locali e sanità, tutto il personale dipendente in Trentino, sia pubblico che privato, ha visto un rinnovo contrattuale (almeno uno stralcio economico visto che per autonomie locali e sanità si sta ancora contrattando per chiudere definitivamente i contratti) negli ultimi anni tranne, purtroppo, il personale delle fondazioni Fem ed Fbk.

 

"Questi lavoratori, che operano in un settore di eccellenza, hanno il contratto fermo al 2009 come i pubblici, pur non essendo dipendenti pubblici. Lunedì 18 dicembre sembrava quasi fatta, avevamo raggiunto una mediazione che ci avrebbe portato alla sigla di un accordo stralcio ma, a causa di un’inspiegabile presa di posizione della Fondazione Mach, questo non è stato possibile".

 

Quindi, questo resta l'unico personale dipendente in Trentino a non vedersi riconosciuto il sacrosanto diritto al rinnovo, almeno economico, di un contratto di lavoro a distanza di 9 anni.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato