Contenuto sponsorizzato

Conbipel sbarca in centro storico a Trento e cerca personale. In dicembre aprirà il nuovo punto vendita

La nota catena di abbigliamento prenderà il posto di Esprit in via del Simonino

Pubblicato il - 30 novembre 2018 - 11:09

TRENTO. Conbipel sbarca a Trento. Dopo il punto vendita già presente all'interno del Top Center nella giornata di ieri sono comparse le insegne delle catena di negozi di abbigliamento molto conosciuta in Italia e non solo.

 

In via del Simonino dove fino a qualche settimana fa c'era Esprit ora in vetrina è stato esposto il cartello con la scritta: “Conbipel, stiamo aprendo per voi il nostro store per esprimere italianità, modernità e accessibilità”.

 

L'apertura è prevista per il mese di dicembre anche per riuscire a intercettare i tanti visitatori che in queste settimane arrivano a Trento per visitare i mercatini.

 

Soltanto in Italia Conbipel conta circa 160 punti vendita e 10 all’estero. Il marchio è nato in provincia di Asti nel 1958 ed è stato poi venduto nel 2007 alla Oaktree Capital Management di Los Angeles.

 

In occasione dell'apertura del nuovo punto vendita, l'azienda sta cercando uno store manager da inserire a tempo indeterminato.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 maggio - 12:02

La candidata annuncia una "doppia rivoluzione copernicana'' per un'Unione che veda ''l'Italia protagonista'' e ''al centro l'uomo''. Appello alle donne: ''Siate protagoniste, nonostante i sensi di colpa al femminile''

20 maggio - 11:49

Un cucciolo di orso è stato avvistato lungo la strada statale 45 bis della Gardesana all'altezza del bivio per la provinciale 84 poco lontano dall'abitato di Padergnone. L'arteria è rimasta chiusa diverse ore in attesa dell'arrivo della mamma

20 maggio - 06:01

E' dal 2009 che le coltivazioni di piccoli frutti registrano danni gravi e crescenti per il costante aumento di questo dittero. A fine anno in Svizzera potrebbe partire una sperimentazione che prevede l'utilizzo di un parassitoide per fronteggiare il moscerino della frutta. A Roma un documento si muove lentamente. Dallapiccola: "Avranno preso contatti con il governo 'amico' per accelerare?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato