Contenuto sponsorizzato

Il gruppo Dorigoni Spa di Trento passa a Porsche Holding Salzburg

Rimarrà lo storico Marchio Dorigoni ma l’operatività sarà europea. Eurocar Italia punta a vendere 28.000 vetture nel 2018, con un miliardo di fatturato

Pubblicato il - 19 novembre 2018 - 20:45

TRENTO. Raggiungere le 28 mila vetture nuove e il miliardo di euro di fatturato con 23 concessionarie e un organico di oltre mille collaboratori. Questo l'obiettivo che si vuole raggiungere attraverso Eurocar Italia S.r.l.

Con il prossimo due gennaio la storica concessionaria Dorigoni di Trento entrerà nella galassia operativa di Porsche Holding Salzburg attraverso proprio la controllata al 100% Eurocar Italia S.r.l., che opera sul mercato italiano della vendita al dettaglio.

 

L'operazione è stata presentata dal manager altoatesino Matthias Moser (Direttore Generale di Eurocar Italia Srl) che ha spiegato come con l’acquisizione di “Eurocar Italia Srl intende raggiungere nel 2019 l’obiettivo delle 28.000 vetture nuove e il miliardo di euro di fatturato, con 23 concessionarie e un organico di 1.000 collaboratori. Perché Volkswagen entra nel retail in Italia? Perché è un mercato molto interessante, con 2 milioni di immatricolazioni nel 2018; in forte crescita, con grande parco circolante e interessanti opportunità per il post-vendita”.

 

Dorigoni è sul mercato da 72 anni; è una realtà aziendale solida e ben radicata sul territorio dal punto di vista commerciale, con un’autonomia economica e finanziaria. Nelle sue attuali tre sedi (due a Trento e una a Rovereto) si vendono i marchi del gruppo Volkswagen: Volkswagen automobili, Volkswagen veicoli commerciali, Audi, SEAT, ŠKODA e Porsche. È attualmente in corso di realizzazione un nuovo Centro Porsche che sarà ultimato nel 2019. Dà lavoro a 167 dipendenti e nel 2017 ha venduto 3.330 vetture nuove con un fatturato di 132 milioni di Euro.

 

La rapida evoluzione del mercato Automotive, che subirà una forte accelerazione nei prossimi 2-4 anni, “ci aveva già spinti – ha spiegato Paolo Dorigoni - a sviluppare una strategia con l’obiettivo di rafforzarci ancora di più sul territorio come struttura e come organico. La proposta di Porsche Holding si è rivelata una grande opportunità per il futuro dell’azienda e per porre le basi per un ulteriore consolidamento negli anni a venire”.

 

La storica concessionaria trentina continuerà ad operare con il tradizionale Marchio. “Dorigoni rappresenta un’eccellenza sul territorio in Trentino e vogliamo valorizzare le specificità di quest’azienda, mantenendone quindi anche il nome. Dorigoni è importante per noi per conseguire gli obiettivi chiave del nostro Gruppo: la soddisfazione dei Clienti, la soddisfazione dei collaboratori e il raggiungimento di obiettivi economici di crescita sul mercato. L’Automotive è un settore in forte evoluzioni, dove coesistono due mondi: quello digitale (online, dove l’utente reperisce informazioni) e quello analogico (il cliente continuerà ad entrare nelle nostre concessionarie); dovremo essere i migliori nel gestire queste prospettive. Inoltre il personale sarà coinvolto in un programma di formazione ulteriore rispetto a quello previsto dalle case automobilistiche”, ha chiarito Matthias Moser (Direttore Generale di Eurocar Italia Srl).

 

Dall’accordo Dorigoni Spa - Porsche Holding GmbH sono esclusi gli immobili del Gruppo trentino. Operativamente Giacomo Poggi continuerà a mantenere l’incarico di direttore generale Dorigoni S.p.A.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 08 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 16:56

Tra i dati sempre più drammatici del Paese, Bolzano e Trento restano i luoghi dove le donne hanno più figli (rispettivamente 1,74 e 1,49). I maschi trentini sono quelli del nord che hanno figli più tardi (35,8 anni). I nomi più diffusi in Italia tra i neonati sono Francesco e Sofia, in Trentino e Alto Adige cambiano

09 dicembre - 18:33

Soddisfazione all'Apt per il grande afflusso di turisti e visitatori tra le 92 casette del Mercatino e le 400 bancarelle della Fiera di Santa Lucia

09 dicembre - 05:01

Giovedì sera Jacob è rimasto vittima di un atto di razzismo mentre si trovava in piazza Cesare Battisti per bere un brulè con gli amici. Saputo quello che era successo l'assessore comunale Roberto Stanchina e la direttrice dell'Apt Elda Verones, si sono immediatamente messi in contatto con il ragazzo chiedendogli scusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato