Contenuto sponsorizzato

L'Asiago Dop conquista il Messico. Riconosciuta la denominazione il prodotto sarà esportabile a dazio zero

Nel paese centroamericano i molti marchi similari ed evocativi avevano creato molti problemi tanto che il Messico stava per rischiare di uscire dall'accordo di Lisbona. Oggi la storica notizia. Un  grande mercato si apre. Solo nell'ultimo periodo l’export di Asiago DOP in Messico era cresciuto del 58% a volume

Pubblicato il - 27 novembre 2018 - 13:38

VICENZA. Asiago avanti tutta, anche in Messico. E' stato raggiunto, infatti, oggi un risultato storico per il Consorzio Tutela Formaggio Asiago: è stato pienamente riconosciuto e sarà pienamente tutelata la denominazione Asiago nell’ambito dell’accordo globale tra UE e Messico. Un percorso di accreditamento cominciato nel 2014 (quando il Consorzio ottenne la registrazione della denominazione d’origine presso l'Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale e il conseguente riconoscimento alla protezione nell'ambito dell'Accordo di Lisbona) che però doveva andare ad inserirsi in una situazione molto complessa resa ancor più complicata dalla nascita di marchi simili ed evocativi.

 

Vi era, infatti, una mancanza di tutela legale assoluta e un dazio del 120% che rendevano di fatto impossibile l’ingresso nel paese centroamericano che conta su 120 milioni di abitanti e oltre 10 milioni di consumatori potenziali. Oggi si è giunti, grazie all’incessante attività di tutela e promozione del Consorzio di Tutela, supportata dalle istituzioni ministeriali italiane, al pieno riconoscimento e protezione del formaggio Asiago in tutto il paese con la possibilità di rientrare quindi nella quota di 20 mila tonnellate di prodotto esportabile a dazio zero.

 

Il Messico già conosce e apprezza il nome Asiago, grazie all’azione del Consorzio di Tutela che, in questi anni, ha partecipato a incontri bilaterali, attivato un articolato programma di promozione, esposto a fiere di settore come Expo Antad Alimentaria Mexico 2017 e garantito la presenza continuativa in loco di proprio personale. Il tutto ha consentito, nel 2016, una riclassificazione della categoria doganale passata dal 120% al 45% e un sostanziale impulso alle esportazioni della specialità. Nell’ultimo periodo, infatti, l’export di Asiago DOP in Messico ha visto una crescita del 58% a volume (dati Istat-aggiornamento agosto 2018) in un paese che, dal 2012 al 2017, ha fatto segnare un + 26% nel consumo pro capite di formaggio.

 

“Siamo molto soddisfatti – afferma Fiorenzo Rigoni, Presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago – per questo risultato che premia anni di duro lavoro. Abbiamo dimostrato che la strada del dialogo, del lavoro costante e coerente, vince. Una volta di più, testimoniamo con i fatti che promozione e tutela sono due facce della stessa medaglia. Ora sta ai nostri soci concentrarsi su un decisivo rafforzamento delle esportazioni cogliendo le grandi opportunità che l’alto livello di notorietà e di prestigio internazionale conquistati in questi anni dall’Asiago DOP permette di ambire”.

 

"Siamo lieti che il trattato commerciale globale includa Asiago nella lista delle denominazioni riconosciute in Messico. Questo rafforzerà la protezione già prevista dall'Accordo di Lisbona e offrirà maggiori opportunità commerciali per la DOP. oriGIn EU si batte da anni affinché i trattati commerciali conclusi dall'UE riconoscano la piena protezione delle denominazioni europee nei mercati terzi", dichiara Massimo Vittori, direttore di oriGIn. 

 

Il percorso per arrivare ad oggi ha visto le grandi difficoltà dovute alla presenza di marchi similari nel territorio centroamericano. Il Consorzio ha dovuto, proprio per questo, fronteggiare durissime azioni di contrasto che hanno portato alla richiesta all’Istituto Messicano della Proprietà Industriale (IMPI) di considerare Asiago denominazione "di uso comune" arrivando alla messa in discussione dell'adesione del Messico all'Accordo di Lisbona.

 

Diversamente, proprio la protezione assicurata dall’Accordo di Lisbona dell’Ompi è stata mantenuta ed assicurata dalla Corte Suprema messicana che ha, di fatto, creato un precedente decisivo per l’inserimento di Asiago nel nuovo accordo UE-Messico, dopo che la specialità era già entrata nella lista delle trecentoquaranta denominazioni di origine per le quali l'Unione Europea aveva chiesto il riconoscimento da parte messicana nell'ambito del nuovo accordo e dei nove formaggi europei riconosciuti e protetti.

 

Italia e Messico condividono una comune attenzione alla cultura gastronomica e da qui, ora, è necessario partire per offrire nuovi scenari di sviluppo facendo tesoro delle relazioni commerciali tra Ue e Messico all’interno delle quali, dal 2000, data di entrata in vigore della prima intesa commerciale bilaterale, secondo la Commissione Europea, l’interscambio è cresciuto ad un tasso annuale dell’8% facendo del Messico il secondo partner commerciale in America Latina per la UE dopo il Brasile.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 08 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 16:56

Tra i dati sempre più drammatici del Paese, Bolzano e Trento restano i luoghi dove le donne hanno più figli (rispettivamente 1,74 e 1,49). I maschi trentini sono quelli del nord che hanno figli più tardi (35,8 anni). I nomi più diffusi in Italia tra i neonati sono Francesco e Sofia, in Trentino e Alto Adige cambiano

09 dicembre - 18:33

Soddisfazione all'Apt per il grande afflusso di turisti e visitatori tra le 92 casette del Mercatino e le 400 bancarelle della Fiera di Santa Lucia

09 dicembre - 05:01

Giovedì sera Jacob è rimasto vittima di un atto di razzismo mentre si trovava in piazza Cesare Battisti per bere un brulè con gli amici. Saputo quello che era successo l'assessore comunale Roberto Stanchina e la direttrice dell'Apt Elda Verones, si sono immediatamente messi in contatto con il ragazzo chiedendogli scusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato