Contenuto sponsorizzato

"Riorganizzazione aziendale", la Tim è pronta a mettere in cassa integrazione 220 lavoratori in Trentino

C'è un mese di tempo per trovare una risposta alternativa. il sindacato Slc Cgil del Trentino: "Faremo tutto il possibile per evitare l'applicazione di questa misura

Pubblicato il - 18 maggio 2018 - 08:40

TRENTO. E' una vera e propria doccia fredda quella che colpisce in Trentino 220 lavoratori della Tim Spa. L'azienda, infatti, ha aperto per loro la procedura di cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione aziendale. La notizia è arrivata alle organizzazioni sindacali ieri mattina e su un totale di 307 dipendenti Tim sul nostro territorio saranno coinvolti, come già detto, 220 lavoratori e lavoratrici. In tutta Italia saranno 29.736 i dipendenti coinvolti su 43.651

.

La cassa integrazione scatterà tra un mese, esattamente il 18 giugno, e verrà aperta per un anno, tranne che azienda e organizzazioni sindacali non trovino un accordo diverso. “Per quanto ci riguarda faremo tutto il possibile per evitare l'applicazione di questa misura – commenta Norma Marighetti che per Slc Cgil del Trentino segue il settore in provincia -. La notizia è di quelle che destano moltissima preoccupazione”.

 

Le segreterie nazionali di Slc Cgil , Fistel Cisl e Uilcom si stanno già attivando per trovare un accordo al Ministero che scongiuri la cassa integrazione, salvaguardando i lavoratori e le lavoratrici. “Siamo convinti – ha continuato Marighetti - che se prevarrà un atteggiamento responsabile da parte aziendale sarà possibile trovare una soluzione che tuteli adeguatamente i dipendenti andando incontro alla necessità di riorganizzazione aziendale”.

 

Da oggi c'è un mese di tempo per trovare una risposta alternativa. Certo è che i rappresentanti dei lavoratori faranno di tutto per trovarla, senza accettare però soluzioni che danneggino i lavoratori e le lavoratrici. “La nostra organizzazione sindacale ha sempre dimostrato all'azienda la disponibilità a trattate. Disponibilità che c'è anche oggi e per questa ragione solleciteremo quanto prima un confronto con i vertici Tim”.

Ad oggi la cassa integrazione riguarderà in Trentino come nel resto d'Italia quadri e impiegati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
20 settembre - 10:08

In alcuni punti della città, nel fine settimana, si formano notevoli assembramenti. Purtroppo le persone sembrano aver archiviato con troppa facilità l’emergenza sanitaria e in pochi rispettano le precauzioni

20 settembre - 09:47

E' successo a Volano e la situazione è sotto controllo. Il contagio nel bambino sarebbe avvenuto in ambito famigliare e non sono stati rilevati altri casi a scuola 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato