Contenuto sponsorizzato

Tracciabilità dei rifiuti, addio al Sistri. Da gennaio soppresso il sistema di controllo

La decisione, molto attesa, è stata inserita nel decreto-legge ''Semplificazioni''. Il ministro Costa spiega che si ''dovrà digitalizzare l’intera tracciabilità dei rifiuti e dei documenti fiscali, superando il tal modo il doppio binario cartaceo/digitale e il registro di carico e scarico''

Pubblicato il - 17 dicembre 2018 - 13:31

TRENTO. Tracciabilità dei rifiuti addio. Il consiglio dei ministri il 12 dicembre ha approvato il decreto-legge ''Semplificazioni'' che stabilisce la soppressione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), con decorrenza gennaio 2019. Contestualmente non saranno più dovuti i contributi d’iscrizione. Dopo anni di continue proroghe e altrettante richieste da parte dell’Associazione Artigiani affinché venisse superato questo meccanismo di tracciabilità dei rifiuti, istituito nel 2010 e mai entrato effettivamente in funzione, dunque si cambia pagina.

 

“Il Sistri non ha funzionato - aveva detto qualche mese fa il ministro dell'ambiente Costa -. Entro la prossima primavera entrerà in funzione un nuovo sistema di tracciabilità dei 140 milioni di tonnellate di rifiuti speciali che si movimentano in Italia. Da ministro, credo che vada ripensato il sistema di controllo ambientale dei rifiuti. Non si tratta di migliorarlo, ma di mandarlo in pensione. Quasi tutti i mezzi sono dotati di gps e rilevatori satellitari. Vanno messi in rete”.

 

Il decreto stabilisce che, fino alla piena operatività di un nuovo sistema, che secondo le dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente Costa ''dovrà digitalizzare l’intera tracciabilità dei rifiuti e dei documenti fiscali, superando il tal modo il doppio binario cartaceo/digitale e il registro di carico e scarico'' continuano ad applicarsi gli articoli della normativa ambientale che prevedono la compilazione del registro di carico e scarico, del formulario d’identificazione e della dichiarazione annuale Mud.

 

In questa nuova fase, che dovrà definire i nuovi processi di digitalizzazione degli adempimenti ambientali l’Associazione Artigiani annuncia che sosterrà nelle sedi opportune la semplificazione di tutte le procedure secondo criteri di trasparenza ed economicità.

 

''Preme ricordare - comunicano gli artigiani - che la possibilità di delegare la gestione degli adempimenti ambientali (il registro di carico e scarico rifiuti) all’Associazione Artigiani o alla sua società di servizi rimane pienamente in vigore con le procedure semplificate e lo sarà in futuro anche con le nuove modalità digitali. Le imprese che avessero necessità di una consulenza specifica sui temi ambientali o sul servizio di delega alla compilazione delle scritture ambientali possono rivolgersi all’ufficio ambiente di SAPI scrivendo a: ambiente@sapi.artigiani.tn.it''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 giugno - 09:50

L'iniziativa rivolta a tutti i cittadini che soffrono il caldo e possono trovare un po' di fresco nei locali che il corpo di Arco ha deciso di mettere a disposizione. Il comandante Bonamico: "E' il terzo anno che apriamo le porte della caserma per aiutare chi soffre il caldo ed è un modo per stare sempre vicini alla comunità"

25 giugno - 06:01

Il post di uno studente sulla pagina Facebook ''Spotted: Unitn'' ha aperto il dibattito sulla questione delle ''carriere alias''. La prorettrice Poggio: ''“L'Università di Trento è stata tra i primi atenei in Italia ad adottare una procedura per il rilascio del 'doppio libretto' per gli studenti o le studentesse in transizione di genere ma con il passaggio al libretto elettronico si sono avuti problemi''

25 giugno - 08:22

E' stato portato all'ospedale Santa Chiara dove si sta riprendendo. I carabinieri hanno avviato le indagini per ricostruire quello che è successo e cercare di individuare l'autore dell'accoltellamento. La rissa con una decina di persone è scoppiata domenica mattina 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato