Contenuto sponsorizzato

Voci di chiusura del Trony? Il gruppo smentisce. I proprietari: "Siamo una società in salute con 60 anni di storia alle spalle"

Nessun terremoto nei punti vendita targati Trony in Trentino. La proprietà tiene a rassicurare i 130 dipendenti, così come fornitori e clienti: "Non abbiamo pendenze e siamo tranquilli"

Di Luca Andreazza - 19 febbraio 2018 - 16:53

TRENTO. Nessun terremoto nei punti vendita targati Trony in Trentino. La notizia era arrivata come un fulmine a ciel sereno ieri e aveva trovato spazio in alcuni organi di stampa. E le parti sociali si sono subito attivate per chiedere rassicurazione. Prontamente arriva la smentita da parte della realtà trentina. I quattro punti sparsi tra Trento, Cles e Rovereto sono in salute e continua l'attività. Nessun problema.

 

"I negozi a marchio Trony - spiega Corrado Detassis, titolare dei punti trentini - sono tutti gestiti in maniera indipendente. Sono diverse le società in Italia, tutte economicamente e finanziariamente in regola. Le criticità riguardano soltanto un'azienda di Milano, che purtroppo versa in cattive acque. E' una società importante, ma slegata da tutti e questo non incide in alcun modo sulla nostra realtà, così come sugli altri quattordici gruppi presenti a livello nazionale". 

 

Un problema che riguarda esclusivamente alcuni punti presenti in Lombardia, Liguria e Puglia. La proprietà tiene a rassicurare i 130 dipendenti, così come fornitori e clienti. "Non abbiamo pendenze e siamo tranquilli. Il nostro - commenta Detassis - è un gruppo solido. Una realtà costruita in oltre 60 anni di lavoro e investimenti per guadagnare la fiducia di tutti. Basta poco per rovinare il mercato e teniamo a precisare che i negozi trentini a marchio Trony sono in salute e l'attività continua".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 10:19

I dati sono stati elaborati da Swg su un campione di circa un migliaio di persone. Nel nostro Paese sono in crescita i "complottisti" che credono in un virus diffuso da gruppi di potere, i "riduzionisti" che ritengono la situazione meno grave di come è rappresentata e i "resistenti", quelli che non vogliono vaccinarsi 

26 novembre - 04:01

Quella vissuta da una madre e un figlio trentini è una storia che ha accomunato molti cittadini, abbandonati a sé stessi nell'isolamento da Coronavirus e nella confusione di normative che continuano a cambiare. Chiusi in casa per un mese perché positivi al Covid, si sono dovuti arrangiare per poter finalmente tornare a lavorare

25 novembre - 20:07

C'è stato un vertice chiarificatore tra Europa verde, Sinistra italiana, Volt e èViva e il sindaco di Trento: "La transizione ecologica?". Ianeselli: "Il programma verrà rispettato e tutte le forze politiche sono utili e importanti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato