Contenuto sponsorizzato

Pneumatici, Salvadori si allarga a Meccatronica: mille metri quadrati di spazio in più e 300.000 euro dalla Provincia per la crescita aziendale

I nuovi ambienti dell'azienda saranno pronti a ottobre: in totale l'area occupata al polo Roveretano saranno 4.000. Prodotto di punta è MT-Rex, macchinario di distruzione di copertoni fino a 4 metri di diametro e 6 tonnellate di peso

Pubblicato il - 04 aprile 2019 - 18:15

TRENTO. Salvadori, la realtà punto di riferimento a livello mondiale per tutto ciò che ruota attorno al ciclo vitale dello pneumatico, amplia i propri spazi. E lo fa, grazie a un protocollo d'intesa con l'Assessorato allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro, negli spazi dell'hub hi-tech Polo Meccatronica di Rovereto.

 

Fondata nel 1983 come carpenteria meccanica specializzata, Salvadori si è sviluppata negli anni e dal 2005 è insediata nel Polo Tecnologico di Rovereto. Il lavoro dell'azienda si basa sulle "4R" dello pneumatico: la ricostruzione, la riparazione, il riciclaggio e il riutilizzo. La realtà si occupa inoltre di servizi di fornitura al dettaglio per gommisti e centri specializzati (con un catalogo e un magazzino di quasi 1.500 articoli che comprendono impianti, macchinari, attrezzature, accessori e ricambi di normale consumo).

Negli ultimi anni ha scelto di puntare anche su altri settori paralleli, completando il ciclo di vita della gomma: la fibra di gomma riciclata diventa così materia prima con la quale realizzare manufatti per diversi ambiti (dalla pavimentazione per parchi pubblici e piscine a specifiche piastre in gomma utilizzabili nei box per cavalli, nei poligoni di tiro e nelle palestre).

 

Il prodotto di punta ora si chiama MT-Rex, un vero "tirannosauro": si tratta infatti di un gigantesco macchinario, sviluppato grazie a un progetto di ricerca finanziato dalla Provincia, in grado di fare a pezzi gli pneumatici più grandi al mondo, fino a quattro metri di diametro e sei tonnellate di peso.

 

Anche a seguito dell'ingresso nella compagine sociale (nel 2016) della Technical Rubber Company, colosso multinazionale con sede nell’Ohio e filiali in Irlanda del Nord, Belgio, Brasile, Shanghai e Tokyo, è sorta la necessità di nuovi spazi.

Di qui l'accordo firmato dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e da Luca Olcese, direttore generale di Salvadori. Questi i termini: il protocollo prevede la messa a disposizione di nuovi spazi nel corpo P di Meccatronica, per un investimento pubblico fino a 300.000 euro d'accompagnamento al programma di crescita di Salvadori a Rovereto e in Trentino.

 

I nuovi spazi, circa 1.000 metri quadrati, che si aggiungono ai circa 3.000 metri già occupati da Salvadori nel corpo M, saranno pronti entro ottobre e ospiteranno sia attività produttive al piano terra, sia uffici e sale riunioni al primo piano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 giugno - 06:03
Un aumento di costi anche a fronte di accordi annuali e più onerosi per il Trentino stipulati sul finire della Giunta Rossi, legislatura ormai in scadenza di mandato e che quindi non si era impegnata in accordi pluriennali per lasciar spazio al nuovo governo provinciale (oppure per riprendere le fila del discorso se il centrosinistra avesse vinto le elezioni). La stima della ricaduta è di 10 milioni
04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato