Contenuto sponsorizzato

Residenza Fersina, licenziati gli addetti ai pasti. Filcams: ''Fugatti non convoca le parti e lo stillicidio dei posti di lavoro va avanti''

Si tratta dei lavoratori che si occupavano dei pasti della residenza Fersina che restano a casa con la cessione dell'appalto di Dussman

Pubblicato il - 18 aprile 2019 - 07:27

TRENTO. Sono stati licenziati gli addetti ai pasti della residenza Fersina. Da lunedì la Dussman, che gestiva il servizio su bando della Provincia ha comunicato la cessazione dell'appalto e dunque i cinque dipendenti sono rimasti a casa.

 

“A questo punto non è chiaro chi si occuperà di preparare i pasti per la residenza Fersina – dice Francesca Delai che segue questo comparto per la Filcams -. L'unica certezza che abbiamo è che anche questo servizio rientra tra quelli che la Provincia ha affidato alla cooperativa Kaleidoscopio per il periodo gennaio-settembre, ma Kaleidoscopio pur chiamata in causa non ha fornito ad oggi alcun riscontro né ha risposto alla richiesta di incontro per un esame congiunto. Tutto ciò è paradossale: cinque persone restano a casa, mentre il subentrante nell'appalto dovrebbe farsi carico di questo personale”.

 

Al momento, hanno denunciato i sindacati, non si è mosso nulla neanche in Piazza Dante per l'attivazione del tavolo sulle ricollocazioni. “Questo – spiega la Filcams - nonostante il presidente della Provincia Fugatti avesse assunto l'impegno a convocare le parti”.

Resta da chiarire anche chi svolge adesso il servizio di cottura e distribuzione dei pasti e sulla base di quale affidamento. “Come avevamo previsto lo stillicidio dei posti di lavoro va avanti nell'indifferenza più totale”, conclude con amarezza Delai.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 12:57

Il presidente del Mart Vittorio Sgarbi presenterà in conferenza stampa alla Camera un nuovo strumento tecnologico capace di fermare il virus sfruttando le particelle d'argento. "Membrana culture" è una pellicola che si può applicare alle superfici e che non necessita di interventi umani per essere sanificata. "Al museo di Rovereto la prima sperimentazione in Italia. Così i visitatori possono visitare in sicurezza"

30 novembre - 11:41

Dietro il furto e la successiva macellazione degli animali c’è la mano dell’uomo. L’allevatore della Val di Fiemme che ha subito il raid ha ritrovato le teste mozzate di tre capre a poca distanza dalla stalla

30 novembre - 12:39

L’allarme è scattato nella notte, l’impatto fra la moto e l’automobile è stato violentissimo. Luca Belgrado è morto sul colpo, troppo gravi le ferite riportate, inutili anche i tentativi di rianimarlo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato