Contenuto sponsorizzato

Agenzia delle entrate, comparto in agitazione. I sindacati: "Richieste inascoltate"

L'agitazione del comparto ha spinto le categorie nazionali ad inviare a Pier Carlo Padoan, ministro dell'economia, una richiesta di chiarimento in merito all'imminente riorganizzazione dell'Agenzia delle entrate, che l'anno scorso ha recuperato un'evasione per circa 19 milioni di euro. Cgil, Cisl e Uil: "Servono risorse"

Cisl Fp Trentino, spazio autogestito
Di Cisl Fp Trentino, spazio autogestito - 19 aprile 2017 - 21:00

TRENTO. Giovedì 20 aprile il personale dell'Agenzia delle entrate di Trento si mobilita con un presidio davanti alla sede della direzione provinciale in via Brennero. "I lavoratori e le rappresentanze devono essere coinvolte nell'imminente riorganizzazione dell'Agenzia", queste le parole di Giuseppe Pallanch, neo segretario della Cisl Fp.

 

Un comparto in fibrillazione per la delega fiscale attuata dal governo. Un'agitazione che ha spinto le categorie nazionali Cgil, Cisl e Uil ad inviare il 22 marzo scorso a Pier Carlo Padoan, ministro dell'economia, una richiesta di chiarimento in merito all'imminente riorganizzazione dell'Agenzia delle entrate in conseguenza alla trasformazione di Equitalia in ente strumentale e all'adeguamento della struttura organizzativa in accordo alle raccomandazioni del Fmi e dell'Ocse.   

 

"La trattativa - prosegue - per la definizione della nuova procedura di progressioni economiche è in stallo. Servono ulteriori risorse, altrimenti si rischia di premiare solo una piccola parte di personale, mentre per le organizzazioni sindacali, dopo anni di blocco, un cambio di passo deve riguardare la maggioranza del personale dell'Agenzia, seppure in prospettiva pluriennale. Questo punto occorre superare le pregiudiziali poste dall’Agenzia in merito alla valutazione unilaterale come fattore di selezione per l’attribuzione delle progressioni: sul tavolo esiste una proposta sindacale unitaria che, pesando le performances delle strutture organizzative, risponde pienamente al dettato contrattuale e permetterebbe di superare efficacemente il punto in cui si è arenato il confronto".

 

Un altro punto messo in luce dalla Cisl riguarda la Convenzione 2017: "Le somme - aggiunge - legate al raggiungimento degli obiettivi devono essere certe e stabili. Oggi tutto è caratterizzato da un’inaccettabile variabilità nei tempi di erogazione, nella composizione e nella stessa entità. Questa condizione condizione questa ineludibile per permettere una seria programmazione in materia di sviluppo e riconoscimento professionale del personale dell’Agenzia".

 

Nella conferenza stampa del 9 febbraio il ministro Padoan e la direttrice dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi hanno presentato i dati del recupero dell'evasione fiscale relativi al 2016, pari a 19 miliardi di incassi. "Questo - conclude Pallanch - è il risultato del lavoro e della professionalità degli addetti. L'autorità politica deve dare risposte e garanzie. Oltre alle risorse economiche, serve una seria programmazione per lo sviluppo e il riconoscimento professionale. La mobilitazione continua fino a quando non ci saranno risposte adeguate".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 gennaio - 16:56

L'organizzazione è stata affidata alla Croce rossa che da oggi ha chiamato a raccolta gli oltre 1.200 soccorritori abilitati che hanno raccolto l'appello per sostenere la vaccinazione. L'appuntamento è nei locali, adeguatamente allestiti, della Circoscrizione Oltrefersina del Comune di Trento. La previsione è di terminare la prima somministrazione per domenica 7 febbraio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato