Contenuto sponsorizzato

Gli abitanti del Trentino Alto Adige tra i più generosi con il fisco. Ecco i dati della Cgia di Mestre

La regione che svetta nella graduatoria dei più “generosi” d’Italia è la Lombardia dove ogni residente ha mediamente corrisposto al fisco 11.898 euro

Di gf - 26 settembre 2017 - 19:30

TRENTO. Gli abitanti del Trentino Alto Adige si collocano al secondo posto nella classifica tra i più "generosi" con il sistema tributario italiano. Al primo posto ci sono i lombardi i più “generosi” d’Italia con il fisco .

 

I dati sono stati elaborati dall'Ufficio studi della CGIA che ha messo a confronto il gettito di imposte, tasse e tributi versati allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali dai lavoratori dipendenti, dagli autonomi, dai pensionati e dalle imprese residenti nel nostro Paese.

 

La regione che svetta nella graduatoria dei più “generosi” d’Italia, come già detto, è la Lombardia dove nel 2015 ogni residente di questo territorio ha mediamente corrisposto al fisco 11.898 euro.

 

A poche centinaia di euro troviamo però il Trentino Alto Adige dove il gettito medio degli abitanti è di 11.029 euro. A seguire, la terzo posto, ci sono gli emiliano-romagnoli, con 10.810 euro.

Appena fuori dal podio, invece, si posizionano i laziali (con un versamento medio di 10.452 euro) e i liguri (con 10.121 euro).

Le Regioni, infine, dove il fisco è meno pesante sono quelle meridionali e anche in questo caso a confermarlo sono i dati: nel 2015 in Campania il gettito pro-capite medio è stato pari a 5.703 euro, in Sicilia a 5.610 euro e in Calabria a 5.436 euro.

 

“C'è una correlazione – dichiara il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo - tra le entrate fiscali versate, il reddito dichiarato e, in linea di massima, anche la qualità/quantità dei servizi erogati in un determinato territorio. Essendo basato sul criterio della progressività, il nostro sistema tributario grava maggiormente sulle regioni dove la concentrazione della ricchezza è più elevata e il numero di grandi aziende è maggiore, anche se i cittadini e le imprese di queste aree dispongono, nella stragrande maggioranza dei casi, di servizi pubblici migliori rispetto a quelli presenti in altre parti del Paese”.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato